Collaborazione con Firmoo

Qualche settimana fa sono stata contattata dall'azienda Firmoo: mi è stata proposta una collaborazione, che ho deciso di accettare... e ne è davvero valsa la pena!
Firmoo è un popolare negozio online dedicato agli occhiali: vi si possono trovare occhiali da vista, da sole, ma anche montature per le {fortunate} fashioniste che ci vedono bene. I prezzi sono davvero vantaggiosi, ben al di sotto di quanto si può trovare nei negozi tradizionali.
A me è stata offerta la possibilità di scegliere un paio di occhiali, completamente gratis.

Di problemi di vista ne ho a bizzeffe, ma sono comunque restia a indossare gli occhiali in pubblico: è quindi importantissimo per me portare occhiali che mi stiano veramente bene e di carattere.
Confesso che in principio avevo dei dubbi: è davvero possibile affidarsi a un negozio online per chi ha la vista disastrata come la sottoscritta? Soffro di una forte miopia e astigmatismo all'occhio sinistro, mentre il destro ci vede meglio di un paio di decimi, in più sono affetta da un po' di strabismo... Ho compilato la prescrizione nell'ordine coi dati della mia ultima visita dall'ottico, ma temevo inconvenienti di ogni sorta, a partire dal peso differente delle due lenti a causa del diverso spessore... Invece è stato tutto perfetto, ho portato i miei nuovi occhiali per giorni e non ho riscontrato alcuna differenza né difficoltà rispetto all'uso di quelli {costosissimi} che avevo acquistato per vie tradizionali. E posso tranquillamente alternarli in base a come mi va.

Le possibilità di scelta sul sito firmoo.com, per forme, colori e materiali, sono notevolissime. In caso di dubbi nella scelta della montatura perfetta per il proprio viso, si può usufruire di un sistema di virtual try-on, che permette di caricare una propria foto e fare delle prove. Una volta scelti modello e colore, si può compilare la prescrizione dell'ottico e procedere all'acquisto.
Vi presento i miei nuovi occhiali:
Collaborazione con Firmoo
La montatura nera sta bene con tutto, così la posso sfruttare quando indosso qualcosa che non s'intona con quella che già usavo. A dare una nota di carattere ci pensa il motivo astratto black&white sulle stanghette. Il design è un po' retrò e un po' “nerdeggiante”. Sono rimasta colpita dalla leggerezza dell'acetato di cui è fatta questa montatura: sembra quasi di non indossare gli occhiali, nemmeno dopo ore!

Questo era il contenuto del pacchetto, che mi è pervenuto in tempi celerissimi:
Collaborazione con Firmoo
Due custodie, una rigida e una morbida, un panno, gli occhiali {ovviamente} e qualcosa che per me è stata una graditissima sorpresa: un portachiavi contenente un piccolo cacciavite, utilissimo nel caso in cui le viti degli occhiali si allentino. Finalmente posso smettere di tenere un cacciavite vero e proprio nella borsa...

Curiosi di provare i prodotti Firmoo? Se avete un blog, date un'occhiata alle possibilità di collaborazione offerte dall'azienda qui.
Se invece non avete un blog, potete comunque ottenere il vostro primo paio di occhiali Firmoo gratis, pagando le sole spese di spedizione, grazie all'offerta Free Glasses.
Infine, se siete interessati a un modello della Classic Series, potete ottenere uno sconto di $30 utilizzando questo codice:
TINETHELAZYBLOGS4
Il codice può essere usato fino a 5 volte per l'acquisto di una montatura della Classic Series ed è valido per 2 settimane a partire da oggi.

Ed eccomi coi nuovi occhiali:
Collaborazione con Firmoo
Che dite, ho scelto bene?

Qualche pizzo per quest'inverno

{Read in English...}

Buongiorno! Qui è arrivato il freddo, accompagnato da un vento gelido.
Quest'anno l'autunno non l'ho quasi percepito: il clima è stato proprio strano {lo so, lo so: non ci sono più le mezze stagioni}! Che sia anche per questo che sono così indietro coi miei progetti natalizi?
Basta, è proprio tempo che mi dedichi a qualche creazione invernale e festiva!

Intanto vi mostro un paio di orecchini che in questi giorni freddissimi mi stanno piacendo molto, per la loro eleganza e leggerezza.
orecchini in pizzo grigio con strass
Sono fatti di pizzo, sufficientemente rigido da non aver richiesto di essere inamidato. Adoro questo grigio perla, leggermente cangiante. Ho deciso di aggiungervi tre piccoli strass per renderli ancora più luminosi.
Vorrei farne molti altri su questo genere, spero di mostrarveli presto!
Saluti da Bailey
Un saluto da Bailey, che ora ha 4 mesi ed è una gatta grande e birichina!

Come scegliere lo sfondo del blog #4

{Read in English...}
come scegliere lo sfondo del blog 4
Eccoci al post conclusivo sui background!
Dopo aver valutato cosa vogliamo per il nostro sfondo, arriva il momento di implementare il tutto.
Anche qui mi rivolgerò principalmente agli utenti Blogger, ma il linguaggio CSS vale ovviamente per qualsiasi piattaforma.
Il designer modelli di Blogger ci lascia compiere facilmente quasi tutte le operazioni; tuttavia a volte questo sistema smette “misteriosamente” di funzionare. Questo può accadere per vari motivi: forse perché il template che abbiamo scelto non lo supporta appieno, oppure per via di modifiche che abbiamo apportato “a mano” al codice, che sono andate a sovrascrivere i selettori che normalmente lo fanno funzionare.
Che fare allora? Rassegnarsi a non poter più cambiare sfondo? Assolutamente no! Modificare il codice che regola il background dall'editor HTML è facile... Però ricordate di fare il backup del modello prima di metterci mano!
keep calm and backup your template
Andiamo su “Modifica HTML”, premiamo CTRL+F e nella casella di ricerca che spunterà scriviamo body. Scorriamo finché non troviamo un codice CSS simile a questo:
body {
font: normal normal 15px Arimo;
color: #333333;
background: #ffffff none no-repeat scroll center center;
}
Il vostro codice sarà un po' diverso, ma sicuramente ci saranno il selettore body e il suo attributo background. Questo è quello che ci interessa.
Prima di apportare le modifiche, cerchiamo di capire cosa regolano i valori che vediamo nell' esempio.
  • #ffffff: è il codice che regola il colore di fondo. È composto da 3 o 6 lettere e/o numeri preceduti dal cancelletto (#) e nel mio caso si tratta del bianco.
  • none: non ci sono immagini. Qualora avessi un'immagine di sfondo, al posto di questo valore ci sarebbe un link.
  • no-repeat: sempre se avessi un'immagine, con “no-repeat” essa non si ripeterebbe per la finestra del browser. Se volessi utilizzare un pattern, che quindi deve ripetersi per avere senso, avrei dovuto scrivere repeat.
  • scroll: se avessi un pattern, con questo valore lo sfondo scorrerebbe insieme al contenuto quando scendiamo con la barra di scorrimento o con la rotella del mouse. Se invece scrivessimo al suo posto fixed, questo non succederebbe: il pattern continuerebbe a ricoprire l'intera finestra, ma scorrendo in giù si muoverebbe solo il contenuto. Può essere un effetto gradevole, dando una sorta di tridimensionalità al blog.
  • center center: specifica, sempre nel caso in cui ci sia un'immagine, in quale modo dev'essere posizionata, sia orizzontalmente che verticalmente. In questo caso sarebbe centrata nello schermo (salvo poi ripetersi con l'attributo “repeat” e quindi occuparlo tutto). Altri valori che si possono usare sono top, bottom, left e right.
Ora, se vogliamo un colore solido di sfondo, cerchiamo il codice corrispondente alla tinta che desideriamo. Potete farlo qui: una volta trovato il colore, copiate e incollate il valore al suo posto nel codice CSS.
Se invece vogliamo un'immagine o un pattern, per prima cosa dobbiamo caricarla/o da qualche parte in rete per ricavarne un link diretto, così come abbiamo visto nel post precedente.
Ora, al posto di none, scriviamo url(“”) e dentro le virgolette incolliamo il nostro link. Oppure, se già abbiamo un'immagine nel modello ma vogliamo cambiarla, semplicemente cambiamo il link.
Finito!
Ecco un esempio di come potrebbe essere il CSS di uno sfondo con pattern:
background: #ffffff url(“http://yoursite.com/image.jpg”) repeat fixed top center;
Questo è tutto! Spero di essere stata esaustiva ma non troppo criptica per chi non si sente “esperto”.
Per qualsiasi dubbio, lasciatemi un commento!

Lezioni precedenti:
1. Cenni generali.
2. Colori solidi e pattern: cosa fare e cosa evitare.
3. Come usare un'immagine che occupi l'intera finestra del browser come sfondo.

Di ritorno con un nuovo look

{Read in English...}

Finalmente! Queste due settimane sono state un vero caos, tra salute altalenante (solo fastidi, niente di serio) e tante faccende da sbrigare... Ma ora posso dire di aver terminato il restyling del mio blog!
Mi scuso immensamente per come sono sparita: non ho risposto ai commenti per tempo, non ho visitato i blog che seguo abitualmente, non ho cazzeggiato su Pinterest (… vabbè... fatti miei questi XD). Il fatto è che ogni minuto libero che ho trascorso al pc l'ho voluto dedicare a questo progetto, altrimenti me lo sarei trascinato incompleto nei secoli dei secoli.
Come forse ho già accennato, trovo assai faticoso lavorare per me stessa: sono una perfezionista dai gusti estremamente variegati, temo che se dovessi fare da cliente a qualcun altro che si occupa di design diventerei il suo incubo peggiore ;)
Blog Design board for 'Tine the Lazy'
Ho deciso di andare veramente sul super, iper minimale, curatissimo nelle proporzioni e nei dettagli. Questo mi fa sentire rispecchiata nel mio accenno di disordine compulsivo ossessivo!...
Avrei voluto usare più forme, ma nessuna bozza mi convinceva. Alla fine ho deciso che di me avrebbero continuato a parlare i colori, che sono complementari ma allo stesso tempo molto armonici, e il mix di font senza grazie e corsivo, a rappresentare il mio amore per il design pulito, ma anche per l'handmade. Due colori e due font possono benissimo parlare della personalità del nostro sito/blog, non è detto che per forza servano immaginette, grafichine e grafichette! Poi ovviamente qualcosa c'è, come il disegno del mio header, che ho mantenuto, e la freccina del pulsante "torna su". Qualche forma stondata e alcuni tratteggi completano l'insieme.

Ho anche riorganizzato il menù di navigazione e creato delle etichette coerenti (spero), dato nuova vita alla pagina Chi sono e messo i contatti più in evidenza. A volte rischiamo di trascurare queste due pagine, ma si tratta di un grosso errore! Invito chiunque abbia un sito o un blog a renderle complete e accattivanti, essendo spesso le prime pagine che un lettore visita.

Cercando di muovermi sempre più in direzione social e SEO-friendly, ho unificato l'account Blogger con quello di Google+: credo di aver fatto le cose per bene e non dovrei essere diventata una no-reply blogger, ma qualora vi accorgeste di qualcosa di strano, fatemelo sapere! Ho sempre sottovalutato e trascurato G+, ma più si va avanti e più diventa inevitabile lo scontro, per guadagnare autorevolezza sui motori di ricerca: mi ci devo abituare...

Che altro dire? Spero che le mie fatiche abbiano dato buoni frutti, se vi va fatemi sapere cosa ne pensate!
E adesso passo a visitare i miei amati blog...
Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina:
Linky Party 2013

Blogpal+Swap di ottobre: la mia esperienza!

Anche ottobre è volato via e con esso si è concluso il primo appuntamento BlogPal+Swap organizzato dalla fantastica Alex di C'è Crisi.Questo evento ha fatto incontrare me e Barbara, del blog Manimente. Dalla nostra collaborazione sono nate due interviste e due tutorial gemellati a tema Halloween.

Non abbiamo strafatto, non abbiamo azzardato migliaia di progetti complicati, ma è stato bello anche per questo: nel rispetto del nostro tempo e della nostre personali modalità di espressione creativa, abbiamo dato vita ad un rapporto che ci ha arricchite come blogger e che molto probabilmente si protrarrà anche in futuro!

Quando è arrivato il momento dello swap, a entrambe è venuto spontaneo chiedere all'altra un indizio su cosa avrebbe gradito ricevere...
Ecco dunque cos'ho realizzato per Barbara:
blogpal+swap di ottobre: la mia esperienza - Header per Manimente
Questo è il nuovo header per il suo blog.
Trattandosi di un regalo e non di una commissione, non c'è stata una bozza che abbiamo discusso insieme: mi sono limitata a chiedere quali fossero le sue preferenze in fatto di colori, anche in vista di un futuro restyling del blog.
Barbara mi ha detto di amare gli azzurri, ma che forse era più orientata a tonalità neutre. Ho quindi deciso di cercare un compromesso...
Per la grafica, ho voluto rappresentare a tuttotondo le passioni dell'autrice di Manimente: creatività artigianale fatta di feltro, di pittura country e di scrapbooking... cercando, al contempo, di mantenere l'insieme minimale e pulito.
Quando Barbara mi ha detto che l'header le era piaciuto e che l'aveva implementato sono stata davvero felice! Questo progetto è stato un po' un salto nel buio per me, senza bozze da rivedere e approvare.
Via mail ci siamo anche scambiate qualche consiglio su come migliorare grafica e organizzazione dei contenuti e, vedendo il blog di Barbara dopo il restyling, sono stata davvero fiera di lei perché è stata bravissima e ha fatto un bel balzo in avanti: passate a trovarla e giudicate anche voi!

Ma veniamo alla parte migliore (almeno per me!): ieri pomeriggio è arrivato il pacchettino di Barbara.
Sono rimasta davvero di stucco: io le avevo chiesto qualcosa che potesse contenere un'immagine della mia micetta Bailey e lei mi ha mandato un portafoto a dir poco fantastico...
blogpal+swap di ottobre: la mia esperienza - cornice by Manimente
Ha tutto quello che mi piace: è shabby ma minimale, delicato nei colori e c'è persino qualche pois... Tutto curato nei dettagli, un lavoro bello e fine. È una creazione che percepisco esser stata creata appositamente per me e questo le conferisce un valore aggiunto enorme...
Non vedo l'ora di sfruttarlo! Ho pensato che mi piacerebbe metterci una foto non solo con Bailey, ma che la ritragga insieme a me e al mio compagno. Un piccolo ritratto di famiglia... :)
Urge qualcuno che ce la scatti, questa foto! Spero di mostrarvi la cornice con la sua immagine, sul mio comodino, quanto prima...

Ringrazio di cuore Barbara e Alex per la bella esperienza.
Non parteciperò all'edizione di novembre di BlogPal, né probabilmente a quella di dicembre, per via dei troppi progetti che già ho in ballo (ne uscirò mai?), ma spero vivamente di rifarmi con gennaio!

Vi consiglio di partecipare almeno una volta perché sono davvero esperienze che arricchiscono e creano legami... però fatelo con serietà e rispetto nei confronti della vostra abbinata: se pensate di non farcela, o se avete troppe altre cose per la testa, lasciate perdere o rimandate a un altro mese...

Come scegliere lo sfondo del blog #3

{Read in English...}
come scegliere lo sfondo del blog 3
Buongiorno! Proseguiamo con le nostre lezioni sugli sfondi per il nostro blog.
Abbiamo già visto qualche cenno generale e qualcosa di più specifico su tinte unite e pattern, ma oggi mettiamo più carne al fuoco: scopriremo come impostare come sfondo un'immagine che copra l'intera finestra del browser, senza ripetersi e senza lasciare “buchi”.
Ecco un esempio:
come scegliere lo sfondo del blog 3
Purtroppo non ho ancora molta confidenza con Wordpress e per quanto riguarda l'interfaccia il mio discorso si rivolgerà agli utenti Blogger, ma il codice CSS che riporto ovviamente vale per qualsiasi piattaforma.

La premessa è che vi serve una buona immagine di partenza. Dev'essere sufficientemente leggera (cercate di non superare i 300 Kb), ma con una buona qualità (non deve risultare sgranata) e con delle corrette proporzioni (per evitare che prendendo le proporzioni della finestra del browser diventi “allungata” e deforme).
Blogger consiglia di utilizzare un'immagine 1800x1600 pixel, soddisfacente compromesso per soddisfare le risoluzioni dello schermo più comuni. Vi occorre, quindi, un'immagine con proporzioni larghezza/altezza di questo tipo, che potete ottenere abbastanza facilmente se avete un po' di confidenza con un qualsiasi programma di grafica.

A proposito, una regola generale per la gestione delle immagini digitali: mai, mai e poi mai allargare un'immagine piccola per portarla ad una dimensione più grande. Risulterebbe sfocata e “quadrettosa”, assolutamente sgradevole.

Solo e se disponiamo di un'immagine adatta e ottimizzata come sopra possiamo procedere, ma prima facciamo il backup del nostro modello!

Vi consiglio di aprire un nuovo blog di prova e iniziare da lì per vedere se il risultato vi soddisfa, così da non dover pasticciare sul vostro blog pubblico.
Per il mio esempio sono partita da uno dei modelli Travel di Blogger, che dispone già di uno sfondo semitrasparente per i contenuti, rendendo più d'impatto l'immagine senza sacrificare la leggibilità.

La prima cosa da fare è caricare sul web la vostra immagine di sfondo, in modo da ricavarne un link diretto. Potete farlo su siti come Photobucket, oppure caricarla su un post stesso del vostro blog, che però non pubblicherete e salverete come bozza (io ad esempio faccio sempre così).
L'importante è che ricaviate un link.

Ora dall'interfaccia di Blogger andate su Modello → Personalizza → Avanzato → Aggiungi CSS.
Copiate questo codice:
html, body {
background: url('sfondo.jpg') no-repeat center center fixed;
-webkit-background-size: cover;
-moz-background-size: cover;
-o-background-size: cover;
background-size: cover;
}
Ora sostituite 'sfondo.jpg' col link alla vostra immagine (mantenendo le virgolette) e cliccate su “Applica al blog”.

Ta-daaaan, finito!
La vostra immagine si ridimensionerà a seconda della dimensione della finestra in cui è visualizzata, quindi risulterà sempre intera, senza ripetersi in maniera antiestetica.

Attenzione: chi naviga con browser obsoleti, come Internet Explorer versione 6 o 7, potrebbe non visualizzare correttamente il vostro background: essi, infatti, non supportano questo tipo di funzionalità CSS {fatevi un favore se li usate: passate a Chrome o Firefox!}.
Sta a voi scegliere se rischiare che qualche potenziale lettore che utilizza questi vecchi browser non veda il vostro sfondo.
Comunque, se utilizzate questo sistema e riscontrate problemi, vi prego di farmelo sapere...

Altre lezioni:
Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina:
Linky Party 2013

Medaglietta per gatto... con la pastina!

{Read in English...}

Buongiorno a tutti! Finalmente è arrivato il tanto atteso ponte: io e il mio compagno stiamo per partire alla volta di Savona per passare il weekend coi nostri amici. Certo, senza raffreddore sarebbe stato meglio...
medaglietta per gatto... con la pastina!
La piccola Bailey sarà ospite dei miei suoceri.
Non sono particolarmente contenta di lasciare la mia micetta per tre giorni, per quanto sappia che sarà in ottime mani...
Gradualmente ho abituato Bailey a portare collarino e medaglietta, bellissimi, entrambi fatti a mano e acquistati su Etsy.
medaglietta per gatto... con la pastina!
Collarino acquistato da FunkyMutt. Non credo che da questo si deduca che il mio programma preferito è Doctor Who...
Solo che la sua medaglietta attuale riporta il mio numero di telefono di casa: poco utile se siamo via!
medaglietta per gatto... con la pastina!
Medaglietta da FetchAPassionTags. Parte dei proventi di questo negozio va a Rescue worldwide, il che mi sembra un buon motivo per passare da loro! La chiavetta è una mia aggiunta.
Allora ho pensato di creargliene una seconda con le mie mani, contenente il recapito dei miei suoceri.
A questo scopo ho usato la pasta polimerica, che ho “stampato” con nome e numero di telefono con strumenti a dir poco professionali. Udite udite: la pastina!
medaglietta per gatto... con la pastina!
Quando vidi questo tutorial su Pinterest pensai “peccato che da noi 'ste americanate di pasta non si trovano”, e invece la pastina alfabeto l'ho trovata eccome, per puro caso, mentre facevo la spesa!
Ecco quindi il risultato...
medaglietta per gatto... con la pastina!
Sulla medaglietta più scura c'è il numero di telefono dei miei suoceri, che per ovvi motivi di privacy non ho fotografato.
… e la mia creazione indossata dalla modella...
medaglietta per gatto... con la pastina!
Che ve ne pare? Avrei voluto decorarle coi pigmenti per far risaltare meglio le letterine, ma ero in dubbio sulla loro sicurezza nel caso in cui Bailey cercasse di morderle... Se avete consigli a riguardo, fatemi sapere!

Vi auguro di passare un sereno weekend!

Buon Halloween a voi!

{Read in English...}

buon Halloween a voi!
Sono a casa tutta sola con la mia Bailey: mi è venuto un raffreddore pazzesco e, dovendo partire domani per il ponte, ho deciso di non muovermi. Peccato, almeno con una cenetta mi sarebbe piaciuto festeggiare Halloween!

Ne approfitterò per editare le foto per un post che pubblicherò domattina, prima di partire.

Buona serata a voi, godetevi i dolcetti ;)

Nuovo header per Kilara Creation

{Read in English...}

È con grande gioia che oggi vi mostro il frutto della mia seconda commissione!
Questa volta si tratta di un header (ovvero l'intestazione), per il blog di Francesca: Kilara Creation.
nuovo header per Kilara Creation
Lei è una bravissima perlinatrice (e non solo), il suo blog è stato fra i primi in assoluto che ho iniziato a seguire quando, 5 mesi fa, è iniziata la mia avventura nel mondo del blogging.

Francesca voleva qualcosa di fresco e pulito, disegnato da me, che riprendesse il suo amore per tutte le perline che utilizza (tonde, biconiche e le delica, quadrate) e la sua bella gattona, Cocca.
I colori da lei richiesti erano lilla e verde menta.
Dopo aver concordato su bozza e palette di colori che le ho proposto, il mio lavoro è cominciato e nell'arco di qualche giorno siamo arrivate ad un risultato soddisfacente per entrambe.
La mia proposta per la palette di colori. Fonte: Design Seeds
Su Kilara Creation ora è anche presente uno degli sfondi a pois che avevo condiviso qualche giorno fa. Ci sono ancora modifiche che la proprietaria sta portando avanti, ma intanto trovo che si stia muovendo nella direzione giusta per dare una personalità più definita al suo spazio creativo.

Ringrazio ancora Francesca per la fiducia accordatami: io vado abbastanza fiera del risultato e sono contentissima di aver creato qualcosa per lei!

Ispirazioni autunnali e il mistero dell'orecchino scomparso

{Read in English...}

Oggi volevo mostrarvi due paia di orecchini che mi piacciono molto e che indosso spesso...
ispirazioni autunnali e il mistero dell'orecchino scomparso
Il primo paio è composto da perle in ceramica smaltate, pietre dure verde menta, piccolo cristallo swarovski in chiusura e minuteria argentata. Mentre li componevo pensavo ai bellissimi colori e alle forme delle ghiande...
ispirazioni autunnali e il mistero dell'orecchino scomparso
Questi altri sono un po' più piccoli, davvero portabili e facilmente abbinabili. Anch'essi creati intorno a perle in ceramica, con l'aggiunta di swarovski color champagne e minuteria bronzea, che richiama i motivi delle foglie.

Poco fa ho vissuto una mezz'ora buona di angoscia a causa di questi orecchini, che prima di fare le foto avevo messo nel mio astuccio; sono andata a farmi un caffè e al mio ritorno uno di essi mancava all'appello!
Non lo trovavo da nessuna parte, ho pure temuto che la mia micetta se lo fosse ingoiato... paura che si è ingigantita quando Bailey è andata in bagno a fare un rigurgitino (sorry...)! Stavo per prendere tutto e correre dal veterinario, quando mi è venuta, per così dire, l'ispirazione...
Ho riguardato meglio nell'astuccio e l'orecchino era lì, tranquillo e innocuo.
A mia discolpa posso dire che il mio risveglio non era stato dei più tranquilli, con le sirene che di solito suonano quando c'è l'allarme esondazione (vivo proprio di fianco al fiume Bacchiglione, quello che ha causato disastri in Veneto nel 2011). Perché suonavano oggi che c'è il sole lo ignoro, probabilmente per esercitazione.

Comunque sia, evitando di dare ulteriore voce alla mia demenza, vi auguro un buon inizio settimana... sperando che sia meno agitato del mio!
Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina:
Linky Party 2013

Sfondi a pois {gratuiti}

{Read in English...}

sfondi a pois gratuiti
Dopo il post di ieri, ho pensato di creare qualche "basicissimo" modulo per sfondi a pois da condividere con voi, tutti a fondo bianco, declinati in alcune colorazioni che mi piacciono.
I file sono minuscoli, ma una volta inseriti come sfondo nel modello del blog faranno il loro dovere...


Se volete utilizzarli, mi farebbe molto piacere se me lo faceste sapere con un commento, così che io possa passare a trovarvi e vedere il risultato! Sarebbe molto apprezzato anche se mi lasciaste il vostro follow, ma ovviamente non è obbligatorio ;)
Linky Party C'e' Crisi

Come scegliere lo sfondo del blog #2

{Read in English...}
come scegliere lo sfondo del blog 2
Torniamo a occuparci dello sfondo/background del nostro blog!
So che questo post esce con un po' di ritardo e mi dispiace, ma ricordate di cos'avevamo parlato nella puntata precedente? Avevamo visto quali sono i pro e quali i contro a seconda che si scelga uno sfondo a tinta unita o un pattern. Oggi vedremo cosa fare, ma soprattutto cosa NON fare, in entrambi i casi.

“Amo il minimalismo e ho scelto una tinta unita come sfondo, cosa devo evitare?”

NON USARE I COLORI RGB PREDEFINITI
Tanti anni fa esistevano delle limitazioni nella quantità di colori universalmente riconosciuti dai browser: per questo i siti anni Novanta presentavano quei colori sgargianti e fastidiosi, perché erano quelli sicuramente supportati dalla maggior parte dei monitor in circolazione al tempo!
Non c'era la possibilità di scegliere liberamente come ora, bisognava fare di necessità virtù. Ringraziamo che ora non sia più così e facciamo buon uso dei fantastici mezzi che abbiamo a disposizione! Nessuno, o quantomeno, nessuno che navighi in Internet da almeno qualche anno, troverà mai piacevole l'uso di questi colori:
come scegliere lo sfondo del blog 2
Sono troppo accesi, danno fastidio agli occhi, ma soprattutto “sanno di vecchio”. Insomma, evitateli! Guardate quanto, ad esempio, sono più gradevoli queste varianti:
come scegliere lo sfondo del blog 2
Naturalmente potete scegliere anche tinte più vivaci se il vostro blog non è adatto a colori soft per via degli argomenti che trattate (o magari perché siete dei virili omaccioni)... ma non quelle tinte, mai!
Tenete presente questa regola non solo per gli sfondi, ma per qualsiasi elemento presente nel vostro blog, font in primis.

“Pffft, che noia la tinta unita! Voglio un bel pattern come sfondo, cosa devo evitare?”

La volta scorsa avevamo già visto che è meglio evitare pattern troppo carichi e/o a diretto contatto col testo, perché rischiano di distrarre e togliere leggibilità. Abbiamo anche visto che il file non dev'essere troppo pesante, o inevitabilmente lo sfondo finirà di caricare dopo i contenuti. Vediamo cos'altro bisogna evitare.

NON USARE IMMAGINI PROTETTE DA DIRITTI D'AUTORE SENZA AVERE I PERMESSI
Questo è chiaro a tutti, vero?! Se un'immagine è su Google non significa che sia a disposizione di chiunque, aggratis. È facile che qualcuno l'abbia creata per lavoro e ciò va rispettato nella maniera più assoluta.
Ovviamente se creiamo da noi i nostri contenuti o ce li facciamo creare ad hoc siamo al riparo da ogni contestazione, dando anche un valore aggiunto al nostro design! Nel caso in cui ciò non fosse possibile, controlliamo sempre le condizioni d'uso del materiale che vogliamo usare e rispettiamole. Se un contenuto è scaricabile a pagamento e intendiamo usarlo, paghiamolo senza cercare scorrette scorciatoie.

NON USARE FOTO (O DISEGNI) CHE SI RIPETONO
È una cosa comune nei siti “non professionali”, e non si tratta di un espediente molto elegante.
come scegliere lo sfondo del blog 2
Questo non è proprio l'ideale per uno sfondo...
Se avete foto o illustrazioni che amate e volete mostrare ai vostri lettori, perché non creare piuttosto una bella galleria? Gli utenti potrebbero apprezzarle molto di più, invece che trovarsi di fronte a uno sfondo pesante e distraente...
Oppure si può adottare qualche stratagemma per usare l'immagine a pieno schermo, senza che si ripeta. Spero di fare un tutorial per la prossima puntata in merito a questo argomento!

NON USARE UN MODULO CHE, RIPETENDOSI, NON RISULTA UNIFORME
Cercherò di spiegare cosa voglio dire con qualche esempio. Prendiamo un semplicissimo motivo a pois. Una piccola immagine (modulo) che, quando nel nostro modello impostiamo come sfondo, si ripete per tutta la finestra del browser, sia in orizzontale che in verticale (solitamente questo avviene in automatico, se non abbiamo modificato l'apposita istruzione in CSS).
Però, per dare l'illusione di continuità al nostro occhio, questo modulo dev'essere tagliato correttamente!
come scegliere lo sfondo del blog 2
Se adoperiamo un modulo con un piccolo (anche minuscolo) bordo, anche questo si ripeterà, formando dei quadrati o rettangoli ben individuabili. Non è esattamente il massimo, non è quello che dovremmo volere...
come scegliere lo sfondo del blog 2
Un altro inconveniente che vedo spessissimo è l'uso di un modulo i cui bordi “combaciano male”. L'immagine può sembrare ritagliata bene, ma i pois interi ai bordi si ripeteranno troppo vicini nel pattern! Cosa fare allora?
come scegliere lo sfondo del blog 2
Tagliando a metà i pois del bordo esterno del modulo, il pattern risulterà corretto! Questo naturalmente è un esempio, ma da qui spero sia chiara la logica che sta dietro a un pattern funzionante. Ciò che finisce a destra del modulo deve andare a formare un elemento coerente combaciando con ciò che comincia a sinistra; stessa cosa per alto e basso. 
Questi problemi che abbiamo visto (come anche quello delle immagini che si ripetono) possono sfuggire a chi usa monitor piccoli o basse risoluzioni, ma chi vi legge da schermi grandi lo vedrà benissimo, quindi fate attenzione! A volte si può risolvere tutto ritagliando meglio l'immagine del modulo. A volte come fare è intuitivo, altre un po' meno e bisogna andare per tentativi. L'importante è accorgersene e provare a rimediare!

E anche per stavolta è tutto! Abbiamo visto che:
  • se scegliamo uno sfondo a tinta unita, dobbiamo evitare i “colori RGB” (troppo carichi e legati agli albori del Web);
  • se scegliamo un pattern, dobbiamo evitare che sia troppo forte e a contatto diretto col testo, evitiamo anche che sia una foto o illustrazione che si ripete e facciamo in modo che il modulo si ripeta correttamente, senza stacchi come margini bianchi o discrepanze nel motivo;
  • i diritti d'autore vanno sempre rispettati!
Altre lezioni:
1. Cenni generali.
3. Come usare un'immagine che occupi l'intera finestra del browser come sfondo.
4. Implementazione.

Vi piacciono gli sfondi a pois? Ho creato qualche modulo che potete utilizzare, se volete. Li trovate qui.

A presto!

Un copri-trasportino semplice ed economico

{Read in English...}

Ieri ho voluto mostrarvi i miei acquisti di Abilmente. Tante cosine con cui creare gioielli... ma non solo!
Ad esempio, ricordate la stoffina a pois? L'avevo cercata per un motivo ben preciso e, tornata a casa dalla fiera, ci ho subito fatto quel che volevo: un copri-trasportino per la mia micetta Bailey.
un copri-trasportino semplice ed economico
Quando siamo andati a prenderla a Cremona, poverina, lei era tutta spaventata. Per tranquillizzarla, a un certo punto avevo provato a mettere il mio coprispalle intorno al trasportino. Ottima idea: Bailey si era sentita più al sicuro, ben presto aveva iniziato ad annusare in giro e cercare la mia mano per le coccole.
Perché allora non crearle una bella copertina apposta per proteggerla durante i nostri spostamenti?
Io e il cucito non andiamo molto d'accordo, perciò l'ho fatta semplice.
un copri-trasportino semplice ed economico
Una stoffina di feltro non richiedeva di essere imbottita, nè bisognava obbligatoriamente farci l'orlo. È stato sufficiente comprarne un metro (a un prezzo davvero irrisorio), poi a casa prendere le misure, tagliar via l'eccesso e praticare un'incisione per far uscire la maniglia del trasportino.
Più semplice di così...
un copri-trasportino semplice ed economico
Adesso ho anche un bello scampolo di feltro a pois, che potrò utilizzare a piacimento quando mi verrà l'ispirazione...
Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina:
Linky Party 2013
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...