101 cose su di me - sesta e settima parte

Ed eccoci al nostro appuntamento settimanale col Linky Party di C'è Crisi. Con questo ”episodio” mi metto in pari, quindi da settimana prossima basta coi papiri. ;)

Iniziamo coi 10 punti della sesta parte:
  1. Come scuola superiore ho frequentato il liceo classico, ma non mi sono mai sentita parte di una fantomatica elite come accade ad alcuni (soprattutto ad alcuni professori).
  2. Provo un misto di fastidio e disagio quando vedo lasciar correre l'acqua del lavandino inutilmente o lasciare luci e apparecchi elettrici accesi senza motivo.
  3. Il mio attore preferito? David Tennant, tutta la vita!!!
  4. Amo disegnare, quando ho tempo e mi sento fiduciosa. Mi divertono la grafica e la colorazione digitale. Possiedo una tavoletta grafica Bamboo, anche se ormai è un po' obsoleta, ma fa ancora il suo dovere.
  5. Il primo piatto che ho cucinato da piccola sono state le crepes... perché adoravo l'anime di Creamy che davano in TV ☺
  6. Finora mi è cresciuto solo mezzo dente del giudizio: devo pensare che il mio corpo stia facendo un'allusione? :P
  7. Al mattino appena alzata non riesco a far colazione se non a trangugiare un caffè liscio. Poi quando esco la mia pancia inizia a brontolare in pubblico e m'imbarazzo.
  8. Almeno una volta nella vita vorrei fare il master in una sessione di gioco di ruolo classica.
  9. Quando ho fatto i buchi alle orecchie ero così terrorizzata (ho già scritto che sono algofobica?) che appena uscita dal negozio sono svenuta. Però sono felice di averlo fatto perché vado matta per gli orecchini!
  10. Ho studiato un pochettino di spagnolo all'università, quel tanto che mi è bastato a superare l'esame... ma non me la sentirei di dire che “so lo spagnolo”.
Ed ecco la settima parte:
  1. Se avessi qualche soldino in più (giusto quei 2-3 euro... :P), la prima cosa che mi regalerei sarebbe una casetta per le vacanze immersa nella natura, da arredare in stile shabby chic.
  2. A volte mi è più semplice rompere il ghiaccio da “dietro lo schermo”, prima di conoscersi dal vivo. Non a caso alcune fra le persone più importanti della mia vita le ho conosciute online anni fa, giocando ai videogiochi. Me ne vergogno? No, perché dovrei?
  3. Qualche anno fa il mio compagno mi ha regalato una fedina in oro bianco con zirconi lilla. Si tratta dell'unico gioiello che indosso sempre e comunque, insieme a un anellino in argento leggermente più stretto, che mi ha comprato mio padre per evitare che il primo mi si sfilasse dal dito.
  4. Nutro un'antipatia viscerale e autentica nei confronti della pallavolo, nata da anni di figuracce e sfottò scolastici.
  5. Il mio primo giocattolo quando sono nata è stato un pinguino di peluche.
  6. Secondo il test indicatore della personalità di Myers-Briggs io sono INTJ: introverted, intuitive, thinking, judgemental.
  7. Se nessuno mi sente, mi piace cantare... Trattenermi dal farlo in pubblico quando ci sono i Queen, però, mi richiede uno sforzo di autocontrollo abbastanza importante!
  8. Non mi piace il trucco quando “si vede”, ad esempio col fondotinta scuro e pesante, il contorno labbra in vista o le ciglia impiastrate di mascara. Mi sembra sempre strano quando sento di donne che volutamente ricercano questo effetto... eppure esistono!
  9. Apprezzo i film animati sia della Pixar che di Hayao Miyazaki, pur essendo stilisticamente così diversi. A proposito della Pixar, non riesco a trattenere i lacrimoni alla scena di apertura di “Up”!
  10. Rispondere al telefono mi mette ansia: se non sono sicura che si tratta della telefonata di un conoscente stretto o comunque se non è questione di vita o di morte, evito del tutto di alzare la cornetta. Quando in ufficio toccava a me prendere le telefonate dovevo combattere contro questa idiosincresia.
Anche per stavolta è tutto, anzi, diciamo pure troppo...
Alla prossima!

25 commenti:

  1. Che cosa simpatica leggere i fatti tuoi buttati a caso :D
    Non so se le novità grafiche del blog siano nuove o sono io che non passo da troppo tempo, comunque sia mi piace proprio tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì, la grafica del blog è nuova e l'ho fatta in buona parte a manina qualche giorno fa! Peccato che ci sia ancora qualche problemino con la visualizzazione mobile.
      Sono felice che ti piaccia, anche perché il layout del tuo blog è fra i miei preferiti in assoluto :D

      Elimina
  2. Anche io sono rimasta traumatizzata dalla pallavolo a scuola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ricordi orrendi, meno male che ne siamo uscite ;)

      Elimina
  3. Credo che sia quasi terapeutico questo appuntamento sia per chi scrive che per chi legge. Mi diverte trovare dei punti in comune con persone diverse e con te ho i Queen di cui conosco ogni parola di ogni canzone, l'ansia del telefono...( E sono un impiegata!!!), e i film Pixar che adoro^^ un bacione<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso vale per me! È proprio terapeutico ;)

      Elimina
  4. Bello conoscerti attraverso tante cose tutte insieme così! mi sei proprio simpatica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei gentilissima, ti ringrazio Elena :)

      Elimina
  5. Anch'io non sopporto lo spreco dell'acqua e delle risorse in generale. E stai tranquilla per i denti del giudizio, io ho 41 anni e me ne sono spuntati solo uno e mezzo....sarà che sono ancora una ragazza??? =)))
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, a mia mamma non ne è cresciuto neanche uno... siamo tutte ragazzine ;D

      Elimina
  6. non ci conosciamo...ma ci assomigliamo molto.
    Ho letto questi ultimi 20 punti...bello!
    Lu

    RispondiElimina
  7. ma che carina la grafica!!!
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Condivido in pieno il punto 64!Dopo un anno di pallavolo fatto "per forza".
    Anche io adoro i film di Miyazaki!!!E cantare quando sono sola in casa....anche se di sicuro i vicini mi sentono..ma chissenefrega!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un anno? Un po' ti invidio allora, io credo di aver fatto così tutte le medie e le superiori :/
      Comunque, l'importante è che sia finita!!!

      Elimina
  9. Ciao Tine!
    Quest'appuntamento settimanale mi sta facendo scoprire che abbiamo molti punti in comune...In questo caso il 61! =)

    Ora ti seguo anche dal nuovo account e sto pensando ad un nuovo progetto, ti andrebbe se te ne parlassi?
    Un bacio :*

    RispondiElimina
  10. Ma cos'è questa storia che quelli del classico, in particolare i professori, pensano di far parte di un'élite? Boh! Lo sento dire spesso (e poi mi dicono che io non sembro proprio un'insegnante di latino e greco. Meno male :))
    Divertente lo spagnolo. Mi piacerebbe davvero studiarlo. Quando sono stata a Barcellona mi sono stupita di quanto poco facile mi risultasse a dispetto di quello che si dice delle somiglianze con l'italiano.
    Condivido in tutto e per tutto il punto 70: anche io odio rispondere al telefono o usarlo per motivi di lavoro o burocratici. Invece di darmi sicurezza stare dall'altra parte della cornetta, mi dà un'ansia terribile!
    Sempre divertente continuare a conoscersi così!
    Ciao,
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, io spessissimo ho sentito ripetere come un mantra che "la classe dirigente" si forma al Classico, che altri percorsi non sono formativi e così via. Ho avuto un paio di professori davvero antipatici e snob che ci facevano il discorsetto ad ogni occasione e capita che qualche alunno abbocchi...
      Però, prof, ora non pensare che trovo inutili il latino e il greco. ;) Non avevo voti altissimi nelle versioni, ma penso che la letteratura classica dia delle ottime basi per qualsiasi percorso di studi umanistico.
      Anch'io sono stata a Barcellona, conservo uno splendido ricordo dei giardini di Gaudì.

      Elimina
  11. Ah! E la casetta nel verde...! Ne ho parlato anch'io

    RispondiElimina
  12. Riscrivo il commento perchè ho avuto qualche problema col browser.
    Se ne arrivano 2 cancellalo.
    Anch'io ho una tavoletta Bamboo ma la uso solo come alternativa al mouse quando il mio polso comincia ad urlare, dovrei imparare ad usarla meglio.
    Anch'io vorrei imparare lo spagnolo anche se adesso che mio figlio è negli States sarebbe meglio che imparassi meglio l'inglese.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Norma, in effetti avevo letto che le tavolette sono una valida alternativa al mouse se si soffre di disturbi come il tunnel carpale.
      In bocca al lupo per le lingue, che sia l'inglese o lo spagnolo :)

      Elimina
  13. Ciao, se riesci con 2 o 3 euro ad acquistare la tua casetta immersa nella natura... fammi un fischio che la compro anch'io ;)
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahsìsì, aspetto che il valore del mattone crolli finché non me lo tirano dietro! ;)

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo commento: mi stai dedicando due minuti del tuo tempo e lo apprezzo immensamente!
I commenti vengono modrerati, perciò non sono visibili appena inviati.
Mi riservo il diritto di cancellare messaggi:
• offensivi, diffamatori e/o volgari;
• a sfondo esplicitamente politico;
• pubblicitari;
• che richiedono 'follow 4 follow': seguimi se ti fa piacere, io farò altrettanto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...