Come scegliere lo sfondo del blog #2

{Read in English...}
come scegliere lo sfondo del blog 2
Torniamo a occuparci dello sfondo/background del nostro blog!
So che questo post esce con un po' di ritardo e mi dispiace, ma ricordate di cos'avevamo parlato nella puntata precedente? Avevamo visto quali sono i pro e quali i contro a seconda che si scelga uno sfondo a tinta unita o un pattern. Oggi vedremo cosa fare, ma soprattutto cosa NON fare, in entrambi i casi.

“Amo il minimalismo e ho scelto una tinta unita come sfondo, cosa devo evitare?”

NON USARE I COLORI RGB PREDEFINITI
Tanti anni fa esistevano delle limitazioni nella quantità di colori universalmente riconosciuti dai browser: per questo i siti anni Novanta presentavano quei colori sgargianti e fastidiosi, perché erano quelli sicuramente supportati dalla maggior parte dei monitor in circolazione al tempo!
Non c'era la possibilità di scegliere liberamente come ora, bisognava fare di necessità virtù. Ringraziamo che ora non sia più così e facciamo buon uso dei fantastici mezzi che abbiamo a disposizione! Nessuno, o quantomeno, nessuno che navighi in Internet da almeno qualche anno, troverà mai piacevole l'uso di questi colori:
come scegliere lo sfondo del blog 2
Sono troppo accesi, danno fastidio agli occhi, ma soprattutto “sanno di vecchio”. Insomma, evitateli! Guardate quanto, ad esempio, sono più gradevoli queste varianti:
come scegliere lo sfondo del blog 2
Naturalmente potete scegliere anche tinte più vivaci se il vostro blog non è adatto a colori soft per via degli argomenti che trattate (o magari perché siete dei virili omaccioni)... ma non quelle tinte, mai!
Tenete presente questa regola non solo per gli sfondi, ma per qualsiasi elemento presente nel vostro blog, font in primis.

“Pffft, che noia la tinta unita! Voglio un bel pattern come sfondo, cosa devo evitare?”

La volta scorsa avevamo già visto che è meglio evitare pattern troppo carichi e/o a diretto contatto col testo, perché rischiano di distrarre e togliere leggibilità. Abbiamo anche visto che il file non dev'essere troppo pesante, o inevitabilmente lo sfondo finirà di caricare dopo i contenuti. Vediamo cos'altro bisogna evitare.

NON USARE IMMAGINI PROTETTE DA DIRITTI D'AUTORE SENZA AVERE I PERMESSI
Questo è chiaro a tutti, vero?! Se un'immagine è su Google non significa che sia a disposizione di chiunque, aggratis. È facile che qualcuno l'abbia creata per lavoro e ciò va rispettato nella maniera più assoluta.
Ovviamente se creiamo da noi i nostri contenuti o ce li facciamo creare ad hoc siamo al riparo da ogni contestazione, dando anche un valore aggiunto al nostro design! Nel caso in cui ciò non fosse possibile, controlliamo sempre le condizioni d'uso del materiale che vogliamo usare e rispettiamole. Se un contenuto è scaricabile a pagamento e intendiamo usarlo, paghiamolo senza cercare scorrette scorciatoie.

NON USARE FOTO (O DISEGNI) CHE SI RIPETONO
È una cosa comune nei siti “non professionali”, e non si tratta di un espediente molto elegante.
come scegliere lo sfondo del blog 2
Questo non è proprio l'ideale per uno sfondo...
Se avete foto o illustrazioni che amate e volete mostrare ai vostri lettori, perché non creare piuttosto una bella galleria? Gli utenti potrebbero apprezzarle molto di più, invece che trovarsi di fronte a uno sfondo pesante e distraente...
Oppure si può adottare qualche stratagemma per usare l'immagine a pieno schermo, senza che si ripeta. Spero di fare un tutorial per la prossima puntata in merito a questo argomento!

NON USARE UN MODULO CHE, RIPETENDOSI, NON RISULTA UNIFORME
Cercherò di spiegare cosa voglio dire con qualche esempio. Prendiamo un semplicissimo motivo a pois. Una piccola immagine (modulo) che, quando nel nostro modello impostiamo come sfondo, si ripete per tutta la finestra del browser, sia in orizzontale che in verticale (solitamente questo avviene in automatico, se non abbiamo modificato l'apposita istruzione in CSS).
Però, per dare l'illusione di continuità al nostro occhio, questo modulo dev'essere tagliato correttamente!
come scegliere lo sfondo del blog 2
Se adoperiamo un modulo con un piccolo (anche minuscolo) bordo, anche questo si ripeterà, formando dei quadrati o rettangoli ben individuabili. Non è esattamente il massimo, non è quello che dovremmo volere...
come scegliere lo sfondo del blog 2
Un altro inconveniente che vedo spessissimo è l'uso di un modulo i cui bordi “combaciano male”. L'immagine può sembrare ritagliata bene, ma i pois interi ai bordi si ripeteranno troppo vicini nel pattern! Cosa fare allora?
come scegliere lo sfondo del blog 2
Tagliando a metà i pois del bordo esterno del modulo, il pattern risulterà corretto! Questo naturalmente è un esempio, ma da qui spero sia chiara la logica che sta dietro a un pattern funzionante. Ciò che finisce a destra del modulo deve andare a formare un elemento coerente combaciando con ciò che comincia a sinistra; stessa cosa per alto e basso. 
Questi problemi che abbiamo visto (come anche quello delle immagini che si ripetono) possono sfuggire a chi usa monitor piccoli o basse risoluzioni, ma chi vi legge da schermi grandi lo vedrà benissimo, quindi fate attenzione! A volte si può risolvere tutto ritagliando meglio l'immagine del modulo. A volte come fare è intuitivo, altre un po' meno e bisogna andare per tentativi. L'importante è accorgersene e provare a rimediare!

E anche per stavolta è tutto! Abbiamo visto che:
  • se scegliamo uno sfondo a tinta unita, dobbiamo evitare i “colori RGB” (troppo carichi e legati agli albori del Web);
  • se scegliamo un pattern, dobbiamo evitare che sia troppo forte e a contatto diretto col testo, evitiamo anche che sia una foto o illustrazione che si ripete e facciamo in modo che il modulo si ripeta correttamente, senza stacchi come margini bianchi o discrepanze nel motivo;
  • i diritti d'autore vanno sempre rispettati!
Altre lezioni:
1. Cenni generali.
3. Come usare un'immagine che occupi l'intera finestra del browser come sfondo.
4. Implementazione.

Vi piacciono gli sfondi a pois? Ho creato qualche modulo che potete utilizzare, se volete. Li trovate qui.

A presto!

33 commenti:

  1. ....bravissima Tine, condivido a pieno! In particolare aborro i colori RGB e i pattern che si ripetono...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già: a parte il fatto che sono antiestetici, i miei occhi proprio li patiscono! Sarà anche che non ho proprio una vista da falco...

      Elimina
  2. Proprio interessante!
    Grazie davvero e bravissima!

    Mary

    RispondiElimina
  3. Ciao Tine, molto utile, grazie!!
    Buona giornata
    Carmen

    RispondiElimina
  4. Fica sta rubrica!! Mi ero persa la prima puntata...ma ho recuperato ;D!!
    La seguirò con interesse... tra l'altro condivido in pieno tutto (e non solo perché abbiamo dei gusti simili ;D).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, il tuo sfondo bianco è al riparo da qualsiasi problema di questi tipo... Però mi fa piacere se trovi comunque interessanti i miei sproloqui ;D

      Elimina
  5. Grazie per le dritte!!
    Bacio!

    Eli

    RispondiElimina
  6. Pur non sapendone assolutamente nulla di grafica, trovo assurdo scegliere colori eccessivamente sgargianti o foto che si ripetono all infinito e allineate male. Almeno scegliete uno sfondo con un unico colore, no?
    Che carina questa rubrica, mi piace! Vengo a lasciarti un saluto, ho visto che mi segui e ricambio volentieri!
    Stupendi gli acquisti della fiera, posso chiederti per curiosita il prezzo indicativo degli accessori per assemblare i gioielli? Io faccio ancora come te, acquisto un sacco di perline e di charms stupendi, e poi ho sempre pochissime catenelle e ganci vari ahahah
    A presto,
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, sembrano banalità ma spessissimo m'imbatto in blog con questo tipo di sfondi... Non dico che sia negligenza, semplicemente meglio imparare a evitare :) Per i colori sgargianti, forse un po' è anche "colpa" dell'editor dei post di Blogger, che mette quelle fastidiosissime tonalità ai primi posti delle possibili scelte rapide quando si scrive.
      Per i prezzi della minuteria... variano molto... diciamo che in media un sacchettino piccolo di monachelle l'ho pagato 1-2 euro, una catenella intorno ai 3-4 euro al metro, un rocchetto di filo metallico in media sui 5 euro... Nulla di esorbitante, ma dipende dalla quantità, dalla qualità, dal colore...
      Grazie per la visita Francesca, ciao!

      Elimina
  7. brava bravissima... ti seguo diligentemente lo sai? (ma non mi applico abbastanza ;P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su su! Ho visto il tuo nuovo sfondo, sai? E non ho nulla da rimproverare ;D

      Elimina
  8. Ciao Tine, grazie per tutti questi suggerimenti. =)
    Daniela

    RispondiElimina
  9. Ciao!
    Interessantissimo questo post, soprattutto per chi, come me, è alle prime armi!!!! :)

    RispondiElimina
  10. Silvia sei bravissima a fare questo tipo di guide!!!
    Fra l'altro mi hai ricordato di inserire un watermak alla foto del logo che messo nel post, non si sa mai che qualcuno ne prendesse una parte, grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente Simona, purtroppo i furbetti esistono e tu lo sai bene, meglio tutelarsi!
      Meno male che mi dici che è tutto chiaro, onestamente ero un po' dubbiosa sulla comprensibilità della spiegazione sui pattern ("cosa finisce di lì deve ricominciare di là") XD

      Elimina
    2. effettivamente anche io quando scrivo un tutorial ho sempre il dubbio di essere l'unica a capire ciò che scrivo :D

      Elimina
  11. Non posso che imparare :-)
    Poi spieghi così bene *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, se lo dici tu, speriamo :D
      Comunque a te ci penso io :P

      Elimina
  12. hai fatto benissimo a scrivere questo post :))

    RispondiElimina
  13. Come sempre sono pienamente d'accordo con te^^ non sono ancora soddisfatta del mio blogghino e credo non lo sarò mai del tutto ma una cosa è certa: certi colori non entreranno mai nel mio blog!! Sono orribili^^ molto bella questa rubrica, aspetto il seguito, non si smette mai d'imparare cose nuove e utili! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Alessandra! Purtroppo quei colori si vedono spesso e a me abbagliano proprio. E non nel senso positivo XD
      Un bacio :)

      Elimina
  14. Grazie per i consigli, come sempre molto utili.

    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
  15. hai avuto davvero una buona idea a fare dei post di questo tipo. Non ci avevo mai pensato, e a dire il vero ultimamente sto dedicando poco tempo al meraviglioso mondo di Muriomu :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel poco che ci dedichi però è ben speso, tranquilla ;)

      Elimina
  16. Ciao, innanzitutto grazie per questa utile rubrica. Ho provato a modificare lo sfondo del mio blog, ma non è più possibile farlo (in passato invece ci riuscivo).... ho provato in tutte le maniere, ma niente...Vado su Modello, Personalizza, Sfondo, Inserisco un'immagine allo sfondo, Clicco applica al blog e ... non succede niente ... Cosa posso fare? Grazie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu! Questo tuo problema l'ho riscontrato anch'io qualche tempo fa dopo aver pasticciato un po' col codice.
      Con la quarta parte di questa rubrica sugli sfondi cercherò di spiegare come risolvere questo tipo di inconvenienti. Occorrerà lavorare direttamente sul codice del modello, ma vedrai che non è difficile :)
      A presto!

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo commento: mi stai dedicando due minuti del tuo tempo e lo apprezzo immensamente!
I commenti vengono modrerati, perciò non sono visibili appena inviati.
Mi riservo il diritto di cancellare messaggi:
• offensivi, diffamatori e/o volgari;
• a sfondo esplicitamente politico;
• pubblicitari;
• che richiedono 'follow 4 follow': seguimi se ti fa piacere, io farò altrettanto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...