Come impostare un dominio personalizzato in Blogger

{International readers: I'll try to publish the translated version of this tutorial very soon, but first I need to take all of the screen caps once again, since the user interfaces of these ones are in Italian. Today I have no time for this. Sorry!}

Dopo aver cercato di chiarire qualche dubbio riguardo ai nomi di dominio personalizzati qui, oggi vediamo come associarli al blog dopo averli acquistati. A titolo di esempio utilizzerò GoDaddy, ma nella sostanza il procedimento dovrebbe essere il medesimo anche su altri siti che offrono questi servizi.
Avete deciso di rompere gli indugi e che è arrivato il momento per compiere questa operazione? Mettetevi comodi e {soprattutto} tranquilli e seguite le istruzioni passo passo :)

Dalla pagina principale di Blogger relativa al vostro blog, andate su ImpostazioniDi base. Dove vedete l'indirizzo attuale, cliccate su Configura un URL di terze parti per il tuo blog.
A questo punto digitate il nuovo indirizzo che volete implementare {preceduto da "www."}. Cliccate su Visualizza le istruzioni delle impostazioni: vi si aprirà una nuova scheda. Tenetela da parte perché ci servirà in un secondo momento. Ora potete cliccare su Salva.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Comparirà un messaggio d'errore. Non temete, è tutto a posto! Ora disponiamo dei dati che ci servono per puntare il dominio.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Aprite una nuova scheda nel browser {lasciando aperta la pagina di Blogger} e andate sul vostro account di GoDaddy. Avviate la sezione domini e scegliete il nome di dominio acquistato che desiderate puntare sul vostro blog. Cliccate sulla freccina di fianco al nome e selezionate Gestisci DNS.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Arriverete a una schermata con le impostazioni dei file di zona del vostro dominio. Ora andremo a modificare alcune di queste impostazioni, inserendo i dati che abbiamo ricavato da Blogger.
In alto a sinistra, cliccate su Aggiungi record e nella finestra di dialogo che comparirà selezionate CNAME (alias).
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Tornate alla vostra scheda di Blogger. Ricordate i dati che vi erano stati forniti dopo il messaggio d'errore? Copiate il primo campo sotto Nome, Etichetta o Host {che in questo caso sarà "www"}, tornate a GoDaddy e incollatelo nello spazio Host.
Tornate a Blogger, copiate il primo campo sotto Destinazione, Target o Punta a {che in questo caso sarà "ghs.google.com"}, tornate a GoDaddy e incollatelo nello spazio Punta a.
Cliccate su Fine: questi dati vi saranno stati aggiunti come record sotto la tabella "CName (alias)".
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Ora dobbiamo fare la stessa cosa con gli altri due campi che ci riporta Blogger. Attenzione: questi dati sono unici e legati al vostro blog, perciò non copiate quelli che riporto io nelle immagini!
Cliccate ancora su Aggiungi record e nella finestra di dialogo che comparirà selezionate CNAME (alias). Tornate a Blogger, copiate il secondo campo sotto Nome, Etichetta o Host {che sarà una serie di lettere}, tornate a GoDaddy e incollatelo nello spazio Host.
Tornate a Blogger, copiate il secondo campo sotto Destinazione, Target o Punta a {che sarà un indirizzo alfanumerico abbastanza lungo, terminante in ".googlehosted.com"}, tornate a Godaddy e incollatelo nello spazio Punta a.
Cliccate su Fine: anche questi dati vi saranno stati aggiunti come record sotto la tabella "CName (alias)".
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Guardiamo ora proprio i record della tabella CName: eliminate il vecchio record, precedente a quelli inseriti da voi, avente come host "www" e come puntamento "@".
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Ora vogliamo intervenire affinché quando verrà digitato il nuovo indirizzo del blog omettendo il "www.", si arriverà comunque a destinazione senza visualizzare una pagina d'errore.
Ricordate che avevamo aperto una pagina d'aiuto di Blogger? Riprendetela. In fondo ad essa, selezionate On a top-level domain e scorrete fino al punto 9. Vedrete 4 indirizzi IP: essi puntano ai server di Google.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Tornate a GoDaddy. Cliccate su Aggiungi record e nella finestra di dialogo selezionate A (Host).
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Dovrete ripetere la seguente operazione per 4 volte, per tutti e 4 gli indirizzi IP.
Nel campo Host dovrete sempre scrivere "@", mentre in Punta a dovrete inserire un indirizzo IP, di quelli riportati nella pagina d'aiuto di Blogger. Cliccate su Fine e ripetete la procedura per ognuno di essi.
Alla fine, guardando la tabella "A (Host)", vi ritroverete in una situazione simile a quella dell'immagine che segue. Ora potete eliminare il primo campo della tabella, quello che non avete inserito voi.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
A questo punto possiamo tornare alla pagina del nostro blog e dove ci compariva l'errore riprovare a cliccare su Salva. Forse l'errore vi ricomparirà: niente panico! Potrebbe volerci qualche minuto {fino a un'ora circa} perché le impostazioni su GoDaddy vengano prese. Quindi perseverate finché non vi verrà accettato il nuovo indirizzo.
Dopo aver salvato, cliccate ancora su Modifica di fianco al vostro nuovo indirizzo. Mettete la spunta a Reindirizza miodominio.com a www.miodominio.com e salvate di nuovo.
Come impostare un dominio personalizzato in Blogger
Abbiamo finito! Potrebbe occorrere un po' di tempo perché, digitando il nuovo URL nel browser, veniate indirizzati al vostro blog. È normale, il dominio deve avere il tempo di propagarsi. Nel mio caso il processo è stato estremamente rapido: dopo circa 10 minuti tutto funzionava già correttamente. Non allarmatevi, tuttavia, perché possono occorrere fino a 48 ore. Nel frattempo il vostro blog resta comunque accessibile dal vecchio indirizzo.

Ora dovrei parlare di come reindirizzare un eventuale secondo nome di dominio, ma questo post è già fin troppo corposo. Perciò di questo ce ne occuperemo la prossima volta. Seguirà il tutorial per ripristinare le inserzioni di Adsense.
Spero di non aver gettato nessuno nel panico alla vista di questo tutorial! Sono istruzioni da leggere al momento dell'implementazione del dominio, un passo alla volta.
Mi rendo conto che chi non è pratico e vede questa procedura tutta insieme può pensare che sia da incubo, ma vi assicuro che presa uno step alla volta non è così :)

Ringrazio The Wonder Forest, il blog da cui per la prima volta ho letto come effettuare il puntamento su Blogger.
Linky Party C'e' Crisi

Cambiare dominio - FAQ

{Read in English...}
Cambiare dominio - FAQ
Da quando ho comprato il dominio ho ricevuto parecchie mail con domande, dubbi e perplessità sull'argomento. Io stessa, quando si è trattato di fare il puntamento per il mio blog, avevo qualche timore. Solo di recente ho capito cosa dovevo fare per far tornare a funzionare Adsense e per riottenere i Rich Pins {in realtà avevo fatto tutto giusto, peccato che Pinterest ci abbia messo un sacco di giorni a convalidare la mia richiesta}.
Per questo, prima di spiegare come effettuare il puntamento, in questo post proverò a chiarire qualche dubbio.
Cercherò di non usare termini tecnici e probabilmente le mie definizioni for dummies faranno accaponare la pelle a qualsiasi sfortunato sistemista che dovesse imbattersi in questo post, comunque spero di riuscire a fugare ogni dubbio a chi si pone le seguenti domande {e poi c'è da dire che io non sono di questo settore, quindi portate pazienza...}.
  • Ma cosa cavolo è 'sto benedetto dominio?!
    Un dominio, o meglio, un nome di dominio, è un indirizzo che conduce a un determinato sito web, che a sua volta è ospitato su un determinato spazio server.
    Ad esempio, http://www.tinethelazy.com è un nome di dominio che punta al server di Google dov'è ospitato il mio blog.
  • Per quale motivo dovrei voler acquistare un nome di dominio?
    Rispondo copiando in parte quel che avevo scritto a un'altra blogger qualche giorno fa.
    Un buon motivo per acquistare il dominio è che sbarazzarsi del .blogspot.it conferisce a un sito molta più autorevolezza e "professionalità", togliendo quell'alone di amatoriale che i domini palesemente free hanno.
    Mi spiego meglio: se io cerco un'informazione, per esempio, sullo svezzamento {trattandosi di un mommy blog}, magari cerco su Google e tra i risultati trovo come fonti un blog .blogspot.it e l'indirizzo di un sito con un dominio vero e proprio. Di primo acchito, su quale link cliccherò? Nella maggior parte dei casi direi sul secondo, perché mi aspetto che da parte di qualcuno che ha investito nel suo spazio io possa ottenere informazioni più verificate.
    Aggiungo che in generale, finché stiamo parlando di un blog personale di cui ci occupiamo per il puro gusto di avere un blog, si può anche fare a meno del nome di dominio acquistato. Tuttavia se il blog è anche solo in parte un mezzo per farci conoscere la nostra piccola attività commerciale, consiglio di prendere in seria considerazione l'idea: i nomi fanno parte dell'immagine di un'attività a tutti gli effetti...
  • Dove posso acquistare un dominio da associare al mio blog?
    Io ho utilizzato GoDaddy, ma ci sono anche 1&1, EasyDNS e tanti altri. Spesso su questi siti ci sono delle offerte limitate, perciò date un'occhiata in giro.
  • Come funziona l'acquisto del dominio?
    Dovrete scegliere il nome. Nel caso di un dominio di primo livello, che è quello che la maggior parte di voi potrebbe volere, l'indirizzo sarà composto da un nome, ad esempio il nome del vostro blog scritto tutto attaccato, e da un'estensione finale come .it, .com, .net, etc. Nel caso in cui tale dominio fosse già preso, il sito su cui state facendo la registrazione vi avvertirà e dovrete cambiare qualcosa.
    Di solito per mantenere il nome di dominio si paga un'annualità {mediamente il costo si aggira sui 10 euro}, allo scadere della quale, se non rinnovata, il vostro nome sarà disponibile a chiunque altro voglia acquistarlo.
  • Ma io volevo esattamente quel nome di dominio che è già stato preso! Perché non posso registrarlo anch'io?
    I nomi di dominio sono globalmente univoci: il che significa che in tutto il mondo non è possibile averne due identici che puntano a siti differenti. Se il nome del vostro blog risulta occupato sia come .it che come .com può essere frustrante, lo capisco. Ma bisogna passare oltre e trovare un'alternativa.
  • Io però mi trovo così bene su Blogger, con l'interfaccia di Blogger... Se cambio dominio cosa succede?
    Assolutamente nulla! Il vostro blog continuerà ad essere ospitato su Blogger e l'interfaccia sarà il medesimo. Stiamo parlando di nomi di dominio, cambiare host è un discorso diverso. Questo problema si porrebbe se, ad esempio, decideste di passare a Wordpress.
  • Ma se un giorno decidessi di passare a Wordpress dopo aver associato il dominio al blog di Blogger? Lo perderei?
    No! Sarà sufficiente ripuntare il dominio verso il server dov'è ospitata la nuova versione del vostro blog.
  • Cosa succede al posizionamento su Google del mio blog di Blogger, dopo il cambio di dominio?
    In linea di massima, nulla. Al momento del cambio di dominio, Blogger reindirizza in automatico tutto il traffico attraverso un sistema che si chiama Redirect 301 (o Redirect permanente). Questo fa in modo che a livello di SEO vi cambi poco o nulla. Anzi, in un secondo momento il vostro blog potrebbe anche guadagnare posizioni sulla pagina dei risultati di ricerca di Google, se avrete scelto un buon nome di dominio...
  • Dovrò cambiare tutti i link all'interno del blog contenenti il vecchio indirizzo?
    Sempre per il discorso del redirect 301 in Blogger, no! Tutto continuerà a funzionare come prima. Ovviamente vi consiglio di aggiornare gli URL sui profili dei vostri social network, perché ovviamente il vostro nuovo nome di dominio suonerà meglio e farà più effetto di quello vecchio. In fondo è per questo che lo avete acquistato, no?!
  • I miei lettori perderanno i feed?
    No. Questa era una paura che avevo anch'io, invece ho constatato che i feed continuano a funzionare correttamente senza bisogno di cambiare alcuna impostazione {questo discorso vale per Blogger; per gli altri CMS come Wordpress devo informarmi meglio}. Probabilmente i vostri lettori abituali non si accorgeranno del cambio di dominio se non dopo che glie l'avrete fatto notare voi :P
  • Cosa succede agli annunci pubblicati con Adsense?
    Dopo il puntamento del dominio, i vostri annunci Adsense non verranno più visualizzati, lasciando solo uno spazio bianco. Per ripristinarli bisogna seguire una procedura che vi spiegherò in un prossimo post.
  • E se decidessi di acquistare più nomi di dominio? Ad esempio "mioblog.it" e "mioblog.com"? Che vantaggi ne avrei e cosa dovrei fare per reindirizzarli al mio blog?
    Il vantaggio sarebbe che nessuno potrebbe acquistare l'altro dominio con diversa estensione finale, creando confusione per l'utente che vi cerca e che potrebbe incappare nei contenuti dell'altra persona anziché nei vostri. Inoltre, se un lettore cercasse il vostro blog digitando l'indirizzo nella barra del browser, vi arriverebbe sia che scriva .it o .com {se acquistiamo entrambi questi nomi di dominio, ovviamente}. A volte ci sono delle offerte per l'acquisto di una determinata estensione. Ad esempio, quando ho acquistato il dominio io, il .com era in offerta a poco più di 1 euro...
    Se acquistiamo due nomi di dominio, ne sceglieremo uno "primario" da associare al blog, mentre col secondo effettueremo un reindirizzamento al primo. Vedremo come fare più avanti.
Spero di essere stata esauriente, ma nel caso in cui mi fosse sfuggita qualche altra questione da chiarire lasciatemi un commento: l'aggiungerò alle FAQ.
Nei prossimi post vedremo come puntare un dominio al blog di Blogger: a titolo di esempio userò GoDaddy, perché è il sito da cui ho effettuato io l'acquisto.
In seguito parleremo di come sistemare Adsense perché ricominci a pubblicare gli annunci.
Linky Party C'e' Crisi

Auguri Bailey!

Oggi avrei voluto pubblicare il post sul puntamento dei domini in Blogger: perdonatemi, ma devo rimandare... Questa settimana è stata piena d'impegni, previsti e non, e questo non è un argomento su cui posso scrivere un post "arraffazzonato" e senza immagini esplicative.
Sto ancora lottando per trovare un equilibrio nella mia nuova routine e quando in più ci si mette una serie di blackout, che per due giorni consecutivi mi ha costretta a rifare una bella fetta del mio attuale progetto di blog design {quanto vorrei sviluppare quel fantastico tic nervoso che ti fa premere ctrl+S ogni 30 secondi!}, spero che potrete scusarmi e capirmi.
Se volete potete anche compatirmi, vi do il permesso...
Perciò oggi ci sarà solo un post poco impegnativo da scrivere, per quanto sia importante per me a livello emozionale.

Oggi la mia Bailey compie un anno.
auguri Bailey!
Avevo raccontato di lei quando la portai a casa lo scorso settembre qui. Oggi non posso che confermare tutto l'amore che provo per lei.
Certo, la vita era più tranquilla prima che arrivasse Bailey. Non c'erano lettiere da pulire, sedie e divani da passare col rotolo levapeli, oggetti in vetro schiantati al suolo, rotoli di carta igienica a brandelli... Di notte nessuno ci svegliava cercando Narnia o chissa cos'altro negli armadi e la mattina dei giorni festivi potevamo dormire anche fino a mezzogiorno, senza essere svegliati da una furia che corre per tutta casa.
Questo significa che sono pentita di averla presa? Neanche per idea.
Lei ci arricchisce. Ci riempie di coccole, ama giocare con noi. Ci regala un sorriso e una risata tutti i giorni perché è bella, spaventosamente bella, ma riesce anche ad essere estremamente buffa. Intelligentissima e birichina. Quando vuole qualcosa miagola con così tante tonalità e gorgheggi che ormai conosciamo la sua lingua.
auguri Bailey!
Bailey ha un carattere forte.
Se la sgridiamo perché ne ha combinata una grossa fa l'offesa e ci soffia, come un'adolescente redarguita dai genitori. Fuori dal suo territorio {ad esempio, quando la portiamo dai suoceri perché siamo via} fa un sacco di storie. Grugnisce e tira fuori le unghie. Quando poi torniamo a prenderla si scioglie, miagola dolcemente e fa le fusa a tutti. Per noi è appagante perché capiamo che le siamo mancati, ma i miei suoceri esclamano esasperati: "Che razza di rufffiana!"
auguri Bailey!
Se riguardo le foto che ho di Bailey, da quando era una micina fino alle attuali, ovviamente noto quant'è cresciuta. Adesso ha una gigantesca coda da procione, una candida gorgiera... e una grassa panciotta bianca e rosa! Lei ama starsene a pancia in su e mostrarla a tutti... ma guai a toccargliela! A meno che non siate la sottoscritta: a me permette {quasi} tutto ;)
auguri Bailey!
"E basta farmi foto! Ti tiro un guantino sul naso..."
Con questo post le faccio tanti auguri. Spero di prendermi sempre cura della mia piccolina nel migliore dei modi e spero che lei in fondo sappia quanto bene le vogliamo. E quanto lei ci dà in cambio.

Neanche a farlo apposta, eccola che si fionda in braccio e appoggia il musetto su una mia spalla.
Bailey, hai capito che si parlava di te?
Linky Party C'e' Crisi

Blog Design per 'Carta e Cuci'

{Read in English...}

È con immensa gioia e un pizzico di soddisfazione che oggi vi mostro la nuova veste che ho realizzato per Carta e Cuci, il blog della “Donna della domenica”, Sabrina.
Blog Design per 'Carta e Cuci'
Per certi versi, Carta e Cuci mi ricorda me stessa. Sabrina ha mille interessi e desidera condividerli tutti quanti, conditi da tracce della sua quotidianità. Il risultato sono dei post ricchissimi ma colloquiali, scritti sempre con quel pizzico d'ironia e leggerezza che ha fatto sì che la sottoscritta diventasse una lettrice abituale.
Sabrina ha frequentato il Blog Lab e ha voluto attendere la fine del corso per capire cosa voleva esattamente per il suo spazio; infatti ha risposto con grande cura al questionario che invio a chi mi domanda un restyle, avanzando richieste estremamente sensate e funzionali.
Da questa premessa avrete intuito che è stato un autentico piacere lavorare per lei!

Sabrina ha la dote di avere un punto di vista originale e personale su qualsiasi cosa. E allora ecco che una macchinina giocattolo può diventare l'ispirazione per una palette di colori...
Blog Design per 'Carta e Cuci'
Nella pratica l'arancio dei testi è diventato più carico per motivi di leggibilità.
Quando si è trattato di creare un nuovo logo, l'header e i vari elementi grafici, ho voluto che richiamassero i due temi principali del blog: il cucito e i lavori con la carta. E allora ecco le grafie sketch e i punti d'imbastitura scarabocchiati. Ecco le trame di fili e i washi tape...
Ho cercato di mantenere lo stile flat che tanto amo, dandogli però un carattere giocoso e hand drawn.

Questo progetto mi ha dato modo d'imparare tantissime cose.
Mi sento piuttosto fiera delle intestazioni della data coi washi tape inclinati {magie dei CSS3}. Sono molto contenta di essere riuscita a creare un bel form contatti per la pagina statica, con tanto di spunta per l'informativa della privacy e di un sistema antispam che non prevede gli odiosissimi captcha.
Mi piacerebbe tornare su quest'argomento con un futuro post perché è molto importante e il modulo nei gadget di Blogger non fornisce tali opzioni.
Questo form funziona grazie al fatto che ho uno spazio server, dove ho potuto caricare il “motore” che fa partire l'invio dei messaggi.
Blog Design per 'Carta e Cuci'
Per la prima volta ho anche creato l'adattamento mobile. In realtà si tratta per metà di un adattamento mobile e per metà responsivo...
Per come sono fatti i gadget di Blogger non è stato semplicissimo, perché alcuni di essi prendono già di per loro delle impostazioni quando si sceglie la visualizzazione mobile. E se da un lato a questi ho dato una semplice modificata nello stile, per tutto il resto ho dovuto impiegare i sistemi che uso per i siti normalmente. Non so se ho seguito il metodo migliore e probabilmente mi affinerò nei prossimi lavori, ma l'importante è che funzioni!
Blog Design per 'Carta e Cuci'
Una piccola chicca: l'icona in stile app quando si aggiunge il blog tra i preferiti su smartphone o tablet!
Ho anche implementato il dominio sul blog di Sabrina, così come ho fatto per il mio. Comunque ribadisco: tutorial in arrivo!
Per finire, ho creato le immagini di profilo e di copertina per i vari social network usati da Sabrina in relazione al blog: presto le vedrete nelle sue pagine...

Concludo ringraziando Sabrina per tutta la fiducia che mi ha accordato. Spero che continueremo a mantenere il rapporto di confidenza che si è venuto a creare fra di noi, mail dopo mail, e le porgo anche qui i miei migliori auguri affinché i suoi progetti si concretizzino entro i tempi che si è prefissata... se non prima!
Sarebbe bello se la nuova immagine studiata insieme l'aiutasse anche in questo senso...
Spero che il mio lavoro piaccia anche a voi e che vorrete seguire Carta e Cuci, se già non lo facevate ;)

A presto!

PS. È doveroso per me ringraziare Simona, a cui ho mostrato il blog in anteprima per avere il suo preziosissimo parere. Mi ha fornito tanti consigli tecnici {come la scelta del plugin per lo slider in home page}... ma soprattutto tanto, tanto supporto morale!

Collanina Alzatina

{Read in English...}

Ho una confessione da fare: passerei ore su Pinterest a mangiarmi con gli occhi {solo con quelli, purtroppo} tutte le bellissime foto di dolci che vengono pubblicate.
Il lavoro che sta dietro l'allestimento di un set fotografico per immortalare la fetta di torta perfetta è per me un'arte, che sta raggiungendo livelli preoccupanti in termini di peccaminosità... Non per niente, c'è chi chiama questo genere semplicemente food porn.
Una cosa l'ho capita: non c'è dolce dalla presentazione perfetta che non si accompagni a complementi d'arredo perfetti. Piattini, tazzine, alzatine ricercate... Tutte belle cose che ci fanno perdere la cognizione del tempo quando ci troviamo a Ikea o a Maisons Du Monde {per la gioia dei nostri accompagnatori}...

Oggi vi mostro la mia seconda fettina di torta in pasta polimerica, che ho realizzato circa un mese fa per un regalo.
Collanina Alzatina
È racchiusa in una mini-alzata in vetro. Il vassoio in metallo ha un piccolo traforo sul bordo.
Alla vista di queste alzatine avevo perso la testa: dovevano essere mie!!! Le ho comprate mesi fa e finalmente ne ho impiegata una...
Collanina Alzatina
Per la prima volta ho anche fatto una sorta di glassatura col Fimo Liquid, con cui ho decorato la copertura della torta. Per essere ancora alle primissime armi con queste tecniche, mi sento abbastanza soddisfatta.

E con questo dolcetto sottovetro vi auguro una dolcissima giornata!

PS. Mi spiace per le foto un po' sfocate: prima di fare il pacchetto avevo la macchina fotografica scarica e ho dovuto usare il cellulare, perciò forse sono uscite anche peggio del solito -.-
Linky Party C'e' Crisi

Grazie per i vostri consigli...

Al superamento del mio primo anno da blogger ho voluto tirare qualche somma su quali obiettivi sento di aver raggiunto e su quali fronti, invece, devo migliorare. Qui vi avevo chiesto consigli e in tantissime siete venute in mio soccorso.
Ho letto e fatto tesoro di ogni vostro commento, anche di quelli con cui magari ero un po' in disaccordo, perché alla fine della giornata sono quelli che ti aiutano a vedere le cose da un'altra prospettiva. Perciò intanto lasciate che vi ringrazi di cuore tutte quante!

In questi giorni non sono stata con le mani in mano e, tra una pausa e l'altra dalle commissioni che sto svolgendo, ho iniziato a portare avanti alcuni dei miei propositi e qualche vostro suggerimento.
  • Sono finalmente riuscita a comprare il dominio e ad associarlo al blog! Oltre al .com ho comprato anche un .it, che ho reindirizzato {significa che, indipendentemente dal fatto che scriviate tinethelazy.com o tinethelazy.it, approderete comunque qui}.
    Avere questo dominio mi pone di fronte un nuovo obiettivo: rifare i biglietti da visita e stamparli su del cartoncino decente!
    Ovviamente ho aggiornato tutti i link sui social network e ho ri-verificato il blog su Pinterest.
    Ho solo due problemi al momento: non riesco a far funzionare Adwords e non vanno i Rich Pins! Ho provato mille volte a sistemare queste cose, senza risultato. Se sapete aiutarmi... grazie :D
  •  Ho deciso di continuare a far trapelare qualcosa di me, anche se non allegro. È tutta questione di trovare la giusta misura {e il giusto contegno}.
  • Credo di stare iniziando a usare Instagram un po' meglio. Sapevo che gli scatti dei work in progress piacciono, perciò mi riservo di farne di più. E le foto di Bailey vanno sempre per la maggiore ;)
    Inoltre ho notato un incremento considerevole di "cuoricini" e follow quando metto qualche #hashtag...
  • Ora sono anche su Twitter! Ci seguiamo? {A breve aggiungerò l'icona sociale alla sidebar, ovviamente}
  • Mi è stato detto che il verde che usavo per le didascalie delle foto è un po' troppo chiaro, così ho optato per un banale ma leggibile grigio.
  •  Sto studiando tutti i tutorial di fotografia che avete avuto la gentilezza di suggerirmi. In particolare vorrei segnalarvi il bel post di Silvia Mammabook, ricco di consigli su scatto e post-editing per gli oggetti da vendere online.
Ovviamente questi sono solo dei piccoli passi avanti, la punta dell'iceberg, quindi ora bisogna andare avanti!
Una delle cose più belle emerse dai vostri commenti è stato lo scoprire che alcune di voi sono nella mia stessa situazione con l'apertura dello shop online. È stato davvero confortante incoraggiarsi a vicenda e magari potremmo continuare a farlo, mostrando i nostri progressi verso questo ambito traguardo...

Avevo promesso un regalino alle autrici dei due commenti che più mi hanno ispirata per fare un passo avanti. Che regalino? Una di queste...
Primo compliblog di Tine. Premi per chi mi aiuta: le collanine Sparkly Potion
Prima di svelare le vincitrici, faccio una premessa.

Questa era una richiesta d'aiuto, non un giveaway. Pertanto questi non sono da considerarsi dei "premi", ma piccole dimostrazioni della mia gratitudine che, purtroppo, possono andare solo a due persone...

Il primo commento che scelgo è quello di...
commento di Anna
Anna mi suggerisce di stilare un bel business plan. Perché non ho mai preso in considerazione l'idea?! Se voglio fare sul serio, visto che sto cercando di rendere quest'attività parte integrante a tutti gli effetti del mio lavoro,  è il caso di fare le cose per bene!

La seconda che scelgo è...
commento di Giulia
Giulia "stregattina", mi piace tanto l'idea di creare questa sorta di catalogo! Avere, insomma, un "pacchetto" di prodotti da caricare tutti insieme sullo shop, con già pronte descrizioni, foto, etc. Sicuramente è molto meglio che creare prodotto per prodotto, descrizione per descrizione al momento dell'occorrenza e caricare poco a poco... Il tuo suggerimento potrebbe essere decisivo per quanto riguarda l'uniformità nello shop. E poi ti ribadisco il fatto che mi piace che ci stiamo preparando ad approdare su Etsy in contemporanea :D

Contatterò Giulia in privato per sapere il suo indirizzo per la spedizione, mentre ad Anna, magari, recapiterò il regalino di persona...

Lasciate che ringrazi tutte voi ancora una volta... e che il vostro percorso continui sempre sotto la migliore delle stelle ♥

Come scoprire la larghezza esatta delle colonne dei blog

{Read in English...}

Ricordate questo post, in cui vi fornivo il codice CSS per ridimensionare in automatico le immagini dei post per evitare che debordino? Non avevo spiegato come capire qual è la dimensione esatta delle colonne, senza preoccuparsi di eventuali margini/padding di cui ignoriamo l'esistenza.
Oggi voglio sopperire alla mia mancanza, svelandovi un trucchetto “da addetto ai lavori” che può farvi scoprire tante cose sul modello del vostro blog.
Si tratta di una procedura super-iper-semplicissima: è più complicato spiegarla che metterla in pratica!
Useremo gli strumenti da sviluppatore di Google Chrome, ma se avete Firefox la procedura è pressoché identica. Credo {e spero} che tutti voi abbiate installato almeno uno dei due... Soprattutto spero che nessuno tra voi miei amatissimi lettori utilizzi vecchie versioni di Internet Explorer!... Ok, non divaghiamo.
Però non usate versioni di Explorer precedenti alla 9, ve ne prego...
  • Andate su Chrome e visitate il vostro blog.
  • Posizionate il mouse in un punto a caso del blog, premete il tasto destro e scegliete “Ispeziona elemento”: questo aprirà la console con gli strumenti per sviluppatori in fondo alla finestra.
Come scoprire la larghezza esatta delle colonne dei blog
  • Su questa interfaccia, a sinistra, c'è un'iconcina a forma di lente d'ingrandimento. Cliccateci sopra.
  • Sulla destra, invece, cercate il pulsante “computed”. Cliccateci e vi compariranno dei riquadri. Essi contengono le misure degli elementi del blog che andrete a selezionare.
Come scoprire la larghezza esatta delle colonne dei blog
Clicca sull'immagine per ingrandirla.
  • Ora posizionate il mouse sul corpo del testo di un post: vedrete che si selezionerà tutto lo spazio che esso occupa e comparirà un fumetto con scritto il nome dell'elemento. Guardate il riquadro blu della finestrella “computed”: la prima misura è quella che si riferisce alla larghezza che ricopre il corpo del testo del vostro blog.
Come scoprire la larghezza esatta delle colonne dei blog
Clicca sul'immagine per ingrandirla.
Se avete capito il procedimento, potete fare la stessa cosa per scoprire quali sono le dimensioni della sidebar, o di qualsiasi altro elemento del vostro blog.

Semplice, vero? Spero di essermi spiegata bene e di esservi stata utile.
Alla prossima!

Sfondi a righine {gratuiti}

{Read in English...}
sfondi a righine gratuiti
Per la mia attuale commissione di blog design sto facendo un sacco di prove: nella mia testa c'è un disegno abbastanza preciso, che però richiede tanti esperimenti per essere concretizzato nella forma.
Lo so, sembra un paradosso. Capita solo a me di vivere queste situazioni?
Per questo progetto vorrei proporre un pattern di sfondo. Ho iniziato a fare queste trame di righine: il risultato non mi dispiace affatto... però mi sono resa conto che per questo blog volevo una cosa diversa.

Condivido allora con voi questo pattern, in varie versioni colorate, compresa una in scala di grigi e una nei toni del seppia. Potete scaricarli e usarli liberamente, se possono esservi utili!


Chiedo solo di non spacciare per vostro il mio lavoro, di non apporvi un vostro copyright nei disclaimer e di non ridistribuirli o rivenderli. Lo specifico perché continuo a vederne di cotte e di crude in questo senso...

Naturalmente mi farebbe piacere se mi lasciaste un commento, nel caso in cui decideste di utilizzarli {come sfondo per blog, ma anche come elementi grafici per i vostri progetti digitali}, così potrei passare ad ammirare il risultato ;)

Serve aiuto per impostare lo sfondo? Qui trovate qualche dritta.

I preferiti di giugno '14

I preferiti di giugno '14
Eccoci col nostro solito appuntamento, tanto fisso quanto in ritardo...
Giugno per me è stato un mese spaccato in due. Nella prima parte, complice anche l'afa percepita nella mia città, ho avuto la bruttissima crisi allergica di cui già vi ho parlato qui. Alla fine mi sono convinta ad andare dal medico {dopo 12 anni} a farmi prescrivere le pastiglie di cortisone perché non ce la facevo davvero più. Ho anche cercato di prendermi più cura di me stessa perché mi sono resa conto che mi stavo trascurando.
E così, gradualmente, mi sono sentita meglio, sperando di non avere una ricaduta... Mi sono concentrata sul blog, a cui non mi stavo dedicando quanto avrei voluto. E devo dire che inizio a vedere i frutti del mio sforzo.
Insomma, la seconda parte di giugno è stata migliore e mi ha regalato un po' più di sicurezza e soddisfazioni!

GRAFICA/ILLUSTRAZIONE
Choose Your Own Path - by Alyssa Nassner
Credits: Alyssa Nassner
Man mano che vado avanti coi progetti, miei personali e per voi, capisco quali sono gli stili grafici che amo davvero e che mi emozionano. I lavori di Alyssa Nassner m'ispirano e danno una specie di euforia ogni volta che passo dal suo portfolio.
OUTFIT

Oggi vi propongo un look che una trentenne come si deve NON potrebbe vergognarsi di sfoggiare, che vede protagonista la mia miciona digitale preferita: Pusheen!
L'ho creato su Polyvore, social modaiolo che uso, molto sporadicamente, per trovare ispirazione e scoprire le nuove tendenze in fatto di bijoux.
MAKEUP/BEAUTY
Stick labbra all'olio di mandorle I provenzali
Immagine tratta da Google
Sto adorando questo burrocacao. È un prodotto quasi completamente bio, sa di mandorla e non contiene allergeni {o almeno, così è dichiarato sulla confezione e a me non crea disturbi}. Su di me idrata e protegge a meraviglia... e aggiungo una cosa che forse farà rizzare i peli alle beauty blogger: la sera lo stendo anche sulle palpebre, che ultimamente mi si seccano spesso. Mi sta aiutando tantissimo!
FOOD/DRINK
prosciutto di Praga
Immagine tratta da Google
I miei suoceri sono stati a Praga. Come souvenir, per la gioia di tutti ci hanno portato due magnifici prosciutti {che fa anche rima}. C'è poco da dire: una goduria. Si tagliano delle belle fette, si mettono sulla griglia con un po' di pepe e rosmarino appena colto, si fanno due patate al forno e la cena è servita...
BLOG
Tulimami
Il blog che più ho amato questo mese è stato Tulimami. Le creazioni di Anna sono una più carina e fantasiosa dell'altra, adorabile anche l'aspetto del suo blog e il suo stile di scrittura, fresco e spontaneo. Forse nei prossimi giorni avrò la fortuna di conoscere di persona Anna, il cui laboratorio creativo si trova a due passi da casa mia :)
COLORI
disced palette
Credits: Design Seeds
Questa volta sento il bisogno di tonalità sì estive, ma tenui e fresche. Come l'estate che spero di vivere.
MUSICA
E per il mese scorso il mio mood musicale è stato orientato sul genere dei Coldplay. Perciò, accattatevilli.
CITAZIONE
Doctor Who motivational quote
Immagine tratta da Google
Il nono Dottore (Chistopher Eccleston) è sempre una miniera motivazionale per me.

E con questo è tutto. Forza luglio, fatti sotto!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...