Blog Design per 'Froda Creazioni'

{Read in English...}

Oggi voglio mostrarvi il mio ultimo lavoro per un blog personalizzato: sto parlando di Froda Creazioni, il blog di Grazia!
Dopo il bellissimo swap che ci ha viste appaiate, inutile dire che sono stata stra-super felice di collaborare nuovamente con lei.
Blog Design per Froda Creazioni
Grazia mi ha richiesto una grafica che rispecchiasse il mondo delle sue creazioni: molto kawaii, un po' otaku, leggermente geek e che strizzasse l'occhio al fantasy. Se a questo punto vi state domandando che lingua parlo, forse non avete i miei stessi trascorsi da fanatica dei manga e del Giappone...
Questo mondo incontra l'handmade in Froda Creazioni. Sul blog di Grazia si possono ammirare bellissimi amigurumi, creazioni in pasta polimerica {perfino accessori per il cosplay!} e tanto altro, ma anche creazioni più tradizionali come cuscini per le fedi matrimoniali. Grazia, insomma, è creativa e versatile!
Ma veniamo al mio design per lei.

Siamo partite da un'illustrazione: la piccola hobbit che ricama, disegnata dalla sua amica Nari. Purtroppo l'immagine originale non è saltata fuori, così ho opportunamente scontornato quella che compariva nel suo precedente header e ridisegnato due pezzetti mancanti: un alluce e un orecchio. Spero che non si noti troppo!
Visto che quest'elemento centrale era di forte ispirazione manga, ho cercato di rievocare il mio gusto per il genere.
E mi sono divertita tantissimo!
Ecco allora gli elementi grafici ispirati alle retinature degli shojo manga {i fumetti giapponesi per ragazzine}, con cui ho trasformato l'immagine di Grazia stessa nella foto di presentazione. È stato davvero come fare un tuffo nel passato, quando da teenager mi dilettavo a disegnare tavole di fumetto con china e pennini, poi applicavo questi costosissimi e introvabili retini a mano e li sfumavo con le lamette da rasatura...

Grazia ama l'azzurro e il verde acqua, perciò questi colori hanno fatto subito parte della palette di colori, accostati, per creare un po' di contrasto, ad un bel lilla. Ho scelto delle tonalità molto vivaci, per creare un layout semplice, pulito e allegro.
Il font del corpo del testo è essenziale e ben leggibile, mentre per i titoli mi sono sbizzarrita con qualcosa che avesse quel tocco fantasy che il nome "Froda" richiedeva. E il caso ha voluto che il nome di questo font fosse... Bilbo! XD
Desktop and Mobile Visualization for Froda Creazioni
In home page ho aggiunto delle slide, con le foto di Grazia opportunamente modificate allo scopo, che rimandano ai temi salienti delle sue creazioni.
La pagina dei contatti presenta un pratico modulo da compilare, con sistema antispam incluso e la spunta per la privacy obbligatoria per legge.

Spero che il mio lavoro per Grazia vi sia piaciuto e ancora una volta ringrazio lei per essersi affidata a me.
A presto!

Due piccole collaborazioni

{Read in English...}

Oggi mi sono resa conto di non aver mai mostrato qui un paio di lavoretti che mi erano stati commissionati qualche mese fa, entrambi da parte di due stimatissime amiche blogger.

Il primo è il nuovo logo, super kawaii e un po' geek, della Vale, rivisitato per assomigliarle nel suo attuale look.
Il nuovo logo de Le idee della Vale
A me la sua faccina sorridente ha sempre fatto venir voglia di passare da lei, tant'è che il suo blog, Le idee della Vale, è in assoluto uno dei primi a cui mi sono iscritta prima di diventare blogger a mia volta {forse ve l'avevo già accennato in occasione di un qualche swap}. Perciò immaginate quanto piacere mi ha fatto ricevere la sua richiesta di collaborazione!
Siamo partite da un suo disegno, che io ho riproposto in vettoriale, con Illustrator. La Vale voleva che questo suo Mini Me le assomigliasse il più possibile e per questo abbiamo prestato grande attenzione alla foggia della montatura degli occhiali. È stato necessario rivederla un paio di volte prima di azzeccarla uguale alla sua.

Il secondo lavoretto è stato il watermark per le foto di Daniela, in versione bianca e nera.
Watermark per Decoriciclo
Anche questo è stato fatto con Illustrator, riproducendo quanto più fedelmente possibile la scritta pirografata a mano del suo header.
Tra l'altro, solo in quell'occasione mi sono resa conto che quella scritta era la foto di un lavoro manuale, e non una realizzazione grafica. Daniela ha davvero una gran manualità...

Che ve ne pare?

Come ripristinare Adsense dopo il cambio di dominio su Blogger

Chi ha attive le inserzioni di Google Adsense sul proprio blog di Blogger, al momento dell'implementazione di un nuovo nome di dominio, potrebbe incappare in una brutta sorpresa: i banner pubblicitari diventano riquadri bianchi.
È capitato anche a me, ma per qualche giorno ho lasciato correre, sperando che la cosa si sistemasse da sola. E invece no: dopo qualche ricerca ho capito che per ripristinarli era necessario intervenire di persona. Vediamo passo passo cosa fare.

Queste istruzioni vanno seguite nel caso in cui nel proprio account Adsense si legga, in alto a destra della pagina, Hosted account (?).

  • Dalla pagina principale di Adsense {raggiungibile cliccando prima su Profitti nella pagina principale del proprio blog e poi su Visualizza}, cliccare sull'ingranaggio in alto a destra. Selezionare Impostazioni;
Come ripristinare Adsense dopo il cambio di dominio su Blogger
  • nella barra laterale a sinistra, cliccare su Accesso e autorizzazione;
  • nella sezione Autorizzazione siti, di fianco a una voce che dice Solo i siti host sono autorizzati a mostrare annunci per il tuo account, cliccare Modifica;
  • dove viene detto Mostra gli annunci su altri siti, immettere l'indirizzo completo del proprio blog {quello nuovo};
  • inviare la richiesta. Verrà comunicato che, affinché il sito venga approvato, è necessario generare il codice di un'inserzione e inserirla nel blog;
  • sempre dalla pagina principale di Adsense, nel menù in alto, cliccare su I miei annunci. Da quella pagina, clicca su Nuova unità pubblicitaria;
Come ripristinare Adsense dopo il cambio di dominio su Blogger
  • scegliere un nome {qualsiasi}, un formato e cliccare su Salva per ottenere il codice, che andrà copiato;
  • una volta tornati a Blogger, andare su Layout. Creare nella posizione che si preferisce un nuovo gadget html/javascript, dove incollare il codice di Adsense e salvare.
Finché il team di Adsense non avrà validato la richiesta, le unità pubblicitarie all'interno del blog rimarranno dei riquadri bianchi.

Per validare il mio blog ci sono volute 8 ore e gli annunci sono ricomparsi circa un'ora dopo la ricezione della mail che mi hanno inviato per comunicarmelo; tuttavia i tempi di attesa prospettati sono mediamente di 2-3 giorni, quindi c'è da portare pazienza.

NB. Se per implementare nomi di dominio sono sempre disponibile {sotto commissione}, per sistemare Adsense è meglio se ci pensate di persona.
Non basta promuovere ad amministratore del blog un'altra persona perché questa possa accedervi: l'account di Adsense è una cosa a parte, e tra l'altro si lega alle vostre coordinate bancarie. Il rischio di affidare il compito a un altro blogger è che questi abiliti sì gli annunci sul vostro blog, ma legandoli al proprio account Adsense. E quindi percependo lui stesso i vostri introiti pubblicitari.
Perciò ok che la fiducia è una bella cosa, ma in casi come questi chi fa da sè fa per tre...

Con questo post si conclude la rubrica sui nomi di dominio per Blogger.
È stato un argomento un po' barboso {anche per me da scrivere}, però il dominio personalizzato è una di quelle cose che, una volta superato lo scoglio iniziale, conferisce tutta un'altra aria al nostro spazio. Vale perciò la pena di perderci un'oretta e qualche spiccio per poi godere di questo tocco di professionalità che sicuramente colpirà i vostri potenziali lettori, non trovate?

ALTRI POST SUI DOMINI

Il mio primo Swap... con Lu

Tine the Lazy
Ricordate il mio Swap di qualche mese fa? Vi avevo raccontato dello scambio di regalini fra me, Desy, Fabiola... Mancava all'appello Lu di NeoMamma On Board.
Non l'ho sentita per tanto tempo e inizialmente ho temuto che non le fosse arrivato il mio pacchetto, o che proprio non le fosse piaciuto e che quindi meglio tacere piuttosto che scrivermi “Ma che schifezza mi hai mandato?!”... Poi mi sono resa conto che Lu mancava dal suo stesso blog e ho pensato che semplicemente avesse da dedicarsi a cose più importanti. E infatti era così.
Qualche giorno fa mi è arrivata una sua mail e allora adesso posso raccontarvi del nostro scambio.

Ecco cos'ho inviato io a Lu:
Il mio primo Swap... con Lu
Una curiosità: la bellissima pasta effetto marmo che ho usato per la base è un regalo che per il mio compleanno mi ha fatto il mio ex capo gilda di WoW. Che bel pensiero, non trovate? Grazie Sunnino! :D
Ispirata dall'immagine che lei usa per i suoi social avevo realizzato questa famiglia di gattini in pasta polimerica. Avevo inserito nella base anche un filo metallico rigido con una molletta, in modo che facesse da portafoto.
Questo è sicuramente l'oggetto in pasta polimerica più grande che abbia realizzato finora e temevo che la cottura non sarebbe andata a buon fine. Invece tenendomi 5 minuti più larga è andata bene e il colore dell'esterno della pasta non si è alterato {anche perché le paste sintetiche bruciate sono tossiche e non so come avrei fatto a utilizzare di nuovo il mio forno, a quel punto}.
L'unico problema è che Lu mi ha comunicato che dopo un po' la colla non ha retto e i gattini si sono staccati dalla base! Ho avuto un tuffo al cuore, mi sento oltremodo mortificata quando capitano cose del genere.
Per questo colgo l'occasione per chiedere a voi esperte in ascolto: avete una buona colla da consigliarmi per la pasta polimerica? Finora ho sempre utilizzato la Pattex 100%, ma evidentemente con gli elementi un po' più pesanti non è sufficiente...

Veniamo al regalo di Lu, che con quello non c'è stato il minimo intoppo.
Il mio primo Swap... con Lu
Mi ha regalato un bellissimo quadernetto coi fogli bianchi, la cui copertina è stata decorata da un delicatissimo disegno che mi piace davvero tanto.
Non solo: all'interno c'è una dedica dolcissima...
Il mio primo Swap... con Lu
Questo quadernetto è ancora intonso: mi piace e non vorrei sprecarlo con bozze e liste che poi, come nel 90% dei casi, strappo e getto via.
Qualche suggerimento su un buon uso da farne?

Spero che il nostro scambio vi sia piaciuto. Ringrazio ancora Lu perché è stato bello swappare con lei e naturalmente spero di risentirla!

Come reindirizzare un secondo nome di dominio al nostro blog

{English version soon!}
Come reindirizzare un secondo nome di dominio al nostro blog
Dopo aver visto come associare un nome di dominio al nostro blog, oggi parliamo di reindirizzamento.
Avete presente quando scrivete un indirizzo web, ma vi confondete e al posto di “.com” scrivete “.it” {o un altro suffisso, come “.org”, “.net”, ...}?
A quel punto possono succedere tre cose:
  1. se quel nome di dominio non è stato registrato, il browser vi dirà che è impossibile contattare il server;
  2. se invece è stato registrato, ma non dal proprietario del sito che volevate raggiungere, approderete a un sito diverso da quello che stavate cercando;
  3. se invece il nome di dominio è stato registrato e rendirizzato al sito che cercavate, allora forse neanche ve ne accorgerete!
Nel primo caso, un utente distratto rischia di pensare che il nostro sito/blog sia offline; nel secondo, se il sito di destinazione è simile nei contenuti al nostro, il rischio è che resti a guardare quello anziché cercare il nostro. Pensate che c'è chi cerca appositamente di registrare nomi di dominio simili a quelli della concorrenza, nella speranza che gli utenti più distratti vengano reindirizzati verso i propri siti, o peggio, per diffondere spam e malware! E questa pratica è considerata lecita, nonostante sia eticamente scorretta. Siamo noi, come proprietari e gestori del nostro sito, a dover prendere le dovute precauzioni.
Inutile dire che l'opzione auspicabile è la terza e oggi vedremo come fare.

Quando ho acquistato il mio nome di dominio, tinethelazy.com, ho pensato che sarebbe stato facile per un visitatore cercarmi invece come tinethelazy.it: ecco allora che ho scelto di acquistare anche quest'ultimo nome di dominio {sì, c'è da metter mano al portafogli} e d'inoltrarlo verso il primo. In questo modo l'utente che digiterà tinethelazy.it verrà reindirizzato automaticamente a tinethelazy.com.

Vediamo ora la procedura. Sempre a titolo d'esempio, utilizzerò GoDaddy, ma qualsiasi altro servizio di registar permette di fare le stesse cose.
  • Accedete a GoDaddy e acquistate il nome di dominio che volete reindirizzare al vostro blog, normalmente;
  • una volta effettuato l'acquisto, accedete al pannello Domini;
  • in corrispondenza del nome di dominio che volete reindirizzare, cliccate sulla freccina e scegliete Inoltra dominio;
Come reindirizzare un secondo nome di dominio al nostro blog
  • non resta che aggiungere l'URL di destinazione dell'inoltro. Scegliete “http://” e digitate il resto dell'indirizzo che avete normalmente associato al blog. Il tipo di redirect dev'essere 301 {permanente} e come impostazioni d'inoltro scegliete Solo inoltro. Mantenete la spunta su Aggiorna i server dei nomi e le impostazioni DNS per supportare questa modifica e confermate la procedura.
Come reindirizzare un secondo nome di dominio al nostro blog
Fine! Non è stato difficile, vero? Ora bisogna lasciar passare un po' di tempo perché il reindirizzamento inizi a funzionare: nel mio caso ci ha impiegato una mezz'oretta.

Vi lascio con un paio di ulteriori precisazioni.
Si può registrare un nome di dominio da reindirizzare anche se completamente diverso dal primo, non solo per il suffisso: se, ad esempio, io avessi una linea di gioielli chiamata “Tine Bijoux”, della quale parlo nel blog, avrei anche potuto acquistare il nome di dominio tinebijoux.com e associarlo a tinethelazy.com.
Non c'è limite alla quantità di nomi di dominio che si possono reindirizzare verso un unico URL: conosco gente che ne ha addirittura 72! Anche se qui decisamente si esagera...

Settimana prossima vedremo come impostare Adsense perché riprenda a funzionare correttamente dopo il nostro cambio di URL.
Linky Party C'e' Crisi

Blog Design & Branding per 'I fiori di Marica'

{Read in English...}

Oggi finalmente vi parlo del primo progetto a cui ho lavorato il mese scorso: la nuova veste per il blog I fiori di Marica.
A gestire questo angolo creativo ci sono Maria Carmela e Tina, mamma e figlia. Lavorano col pannolenci e l'uncinetto, realizzano gioielli... Mi fermo qui perché non saprei riassumere tutto ciò che fanno e sperimentano: la loro creatività è veramente a 360°.
Blog Design per 'I fiori di Marica'
Tina e Maria Carmela avevano già un disegno nella loro mente, riguardo a ciò che volevano. Ovviamente, se mi trovavo di fronte a indicazioni che non condividevo, scrivevo loro la mia controproposta e la motivavo.
Noi designer non siamo "scribacchini tecnologici": il nostro lavoro non consiste nell'eseguire a pappagallo le indicazioni, ma anche nel saper consigliare chi ci si rivolge secondo la nostra esperienza.
Mi hanno proposto delle palette di colori tra cui scegliere, un font e infine la scansione di un loro fiore in pannolenci ricamato, che, una volta scontornato e modificato il colore, è diventato il fulcro dell'intero design. Partendo da quel fiore ho creato le icone sociali e il bottone “torna su”. Utilizzando la sua forma ho ideato il logo e altri piccoli elementi, come l'elenco puntato personalizzato, che si visualizza in automatico al posto dei puntini neri. Qui potete vederlo in azione.
Blog Design per 'I fiori di Marica' - palette da Design Seeds
La palette prescelta. Fonte: Design Seeds
Ho avuto qualche problema quando, sotto loro richiesta, ho avuto da utilizzare un carattere non presente su Google Web Fonts in Blogger, ma l'importante è che alla fine sono giunta ad una soluzione accettabile {grazie ad un'estensione di Jquery}.
Per questo ora potete vedere le voci del menù e i titoli dei gadget in stile etichettatrice.
Ricorrere a delle immagini sarebbe stata una soluzione semplice e mi sarei risparmiata ore di ricerca, ma è uno stratagemma con cui preferisco non scendere a compromessi per varie ragioni. Soprattutto perché, nel momento in cui Maria Carmela e Tina vorranno inserire un nuovo gadget o una nuova pagina nel menù, non si troveranno a dover ricreare delle immagini simili e poi “smanettare” con l'html per inserirle.
Nossignore, le etichette compariranno automaticamente.

Anche per I fiori di Marica, ovviamente, ho impostato l'adattamento mobile personalizzato...
Blog Design per 'I fiori di Marica' - visualizzazione mobile e desktop
... e creato l'icona stile app per smartphone e tablet.
Blog Design per 'I fiori di Marica' - icona mobile
Screenshot dal mio smartphone.
A blog ultimato, Maria Carmela e Tina mi hanno commissionato anche il materiale da stampare. È stato davvero un piacere! Ecco allora:
  • biglietti da visita {fronte e retro};
  • etichette col loro indirizzo da apporre alle buste;
  • bolli chiudipacco;
  • cartellini da apporre ai loro bijoux;
  • mini etichette da far stampare su fettuccia e poi inserire nelle creazioni di cucito;
  • etichette da apporre ai volantini di ALM e ALC, coi riferimenti ai loro shop.
Ho anche inserito i codici qr per semplificare il raggiungimento di questi indirizzi agli smartphone-muniti.
Blog Design per 'I fiori di Marica' - materiale branding e packaging
Concludo ringraziando Maria Carmela e Tina e augurando loro un felice proseguimento nelle loro mille avventure creative. Che, inutile dirlo, seguirò sempre con piacere!
Se vi va, passate a trovarle sul blog e ditemi cosa ne pensate.
Vi consiglio anche di visitare i loro negozietti su A Little Market e A Little Craft.

I preferiti di agosto '14

I preferiti di agosto '14
Ben ritrovati! Come state? Avete passato delle buone vacanze? Siete pronti a ripartire con la solita routine e ad accogliere questo {ampiamente preannunciato} autunno?
Io sono ancora presa da impegni e incombenze che mi sarei risparmiata volentieri, ma inizio a intravedere la luce in fondo al tunnel: fra qualche giorno potrò tornare a dedicarmi al blog, al design, ai craft, … Non vedo l'ora!
Nel frattempo vi lascio al nostro consueto appuntamento coi preferiti del mese, ma prima vi racconto quali sono stati i punti salienti del mio agosto.
  • Come preannunciato, niente vacanze. Sto iniziando ad accusare il colpo. Forse il prossimo weekend, che è ponte qui a Vicenza, io, compagno e micia fuggiremo a Caorle. Incrociamo le dita!
  • L'allegra avventura del nostro chiuderci fuori da casa nostra ve l'ho già raccontata qui {grazie per tutti i commenti affettuosi che mi avete lasciato!}. Mi consolo pensando che quel popò di serratura nuova che abbiamo dovuto acquistare ha un pomello girevole all'interno, anziché la chiave da inserire per chiudere. Perciò quantomeno non rischiamo che ci capiti di nuovo la stessa stupida distrazione.
  • Abbiamo cambiato auto: ora il mio compagno è il fiero possessore di una Toyota Auris ibrida elettrica col cambio automatico, molto tecnologica, molto eco-friendly {e pure molto usata: per potercela permettere nuova avremmo dovuto vincere la lotteria!}. E se prima lui odiava guidare, di recente mi ha addirittura proposto di andare a Padova all'Ikea. Come se io mi fossi proposta volontaria per camminare sui carboni ardenti misti ad acido muriatico. La morale della favola è che sono molto felice. E impaziente.
  • Ho declutterato il mio studio: ora assomiglia un po' meno a una discarica/gattile/lavanderia e più a un ufficio. Ovviamente con ampio margine di miglioramento.
  • Altro decluttering, questa volta virtuale, per le mie bacheche su Pinterest. Ho anche convertito il profilo da personale a business.
  • Ho portato avanti due progetti di blog design. Ho anche curato il materiale da stampare relativo a uno di essi. Ve ne parlerò presto...
  • Ho realizzato la mia prima, vera vendita handmade! Emozione fortissima.
  • Si sono fatti passi in avanti per lo shop di grafica su Etsy: ho ideato nome, banner, presentazione, slide e policy. Ora non mi resta che avere una decina di articoli pronti per il lancio, preparare coriandoli e trombette e poi dare il via a quest'avventura semi-imprenditoriale ;D
Come al solito ho cianciato troppo, perciò senza ulteriori indugi andiamo a passare in rassegna questi preferiti.
GRAFICA/ILLUSTRAZIONE
from Daily Cat Drawings
Questo mi ricorda un po' Bailey! Fonte: Daily Cat Drawings
Un gatto al giorno toglie la noia di torno! Che progetto simpatico e istruttivo... E poi adoro lo stile "sketchy" dell'autore, che grazie a questa sfida si sta facendo sempre più intrigante. Insomma, se volete la vostra dose di gatti quotidiana, seguite Daily Cat Drawings!
ACCESSORI
braccialetti con gli elastici
Da piccola non ero un granché con gli scubidou; ecco allora questa povera quasi-trentenne che si prende la sua rivincita con gli elastichini degli apparecchi odontoiatrici! Tutta colpa di mia cognata, che me li ha portati dal mare. Scherzi a parte, realizzare questi coloratissimi bijoux da spiaggia ha un che d'ipnotico. Mi piace.
MAKEUP/BEAUTY
Eucerin Aquaporin Active contorno occhi
Immagine tratta da Google.
Dopo lunghe ricerche e sperimentazioni deludenti, sono finalmente riuscita a trovare un contorno occhi che A) mi idrata decentemente B) non costa un papacchione. Ora mi manca un buon siero all'acido jaluronico da abbinarci.
FOOD/DRINK
San Benetetto thè anguria
Immagine tratta da Google.
Il mio compagno non crede nel tè freddo all'anguria e per questo mi deride, ma a me è piaciuto proprio tanto...
BLOG
Fancyhollow
Questo mese segnalo il blog di Silvia, con le sue creazioni carinissime. In particolare, ad agosto ho apprezzato la maestria con cui ha intagliato il timbro col suo logo!
COLORI
Fonte: Design Seeds
L'estate sta finendo? Salutiamola con una bella palette ghiacciolosa...
MUSICA
Massì, tiriamo fuori un po' di Bollywood. Chi ha giocato a World of Warcraft forse ricorda questo balletto come la danza dei Draenei.
Se a questo punto non mi avete ancora tolto il follow, vi segnalo anche l'altra perla di Daler Mehndi: Balle Balle.
CITAZIONE
you can't stop the waves but you can learn to surf
Credits: ParadaCreations on Etsy

Questo è tutto. A presto!
Linky Party C'e' Crisi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...